giovedì 18 luglio - Aggiornato alle 02:48

Chi ti trovi a cena? Jack Nicholson: «I Love Umbria». Ecco come è andata

Una storia che ha dell’incredibile e che è capitata a un umbro particolarmente fortunato

di Maurizio Troccoli

Neppure il tempo di festeggiare la vittoria e vola negli Usa per promuovere il suo vino. E’ Valentino Valentini, ex sindaco di Montefalco oltre che capo gabinetto in Regione, e stretto collaboratore di Nicola Zingaretti nella sua corsa alla guida del Pd nazionale. Poche ore dopo i festeggiamenti era in volo per l’America con una serie di appuntamenti in agenda, finalizzati alla promozione del suo vino. Tappa dopo tappa, si arriva a una di quelle più attese. Un vecchio amico, Filippo Cortivo, originario di Treviso e titolare del noto locale ‘Vino Bistrot’. E’ Hollywood, e qui è in programma una delle cene che Valentini insieme all’amico ama organizzare con ospiti appassionati di vino. Oltre a un menù di tipicità umbre è in programma un momento di cabaret a inizio serata. «Hai visto chi è entrato? – Valentini lo racconta al telefono a Umbria24 -, è Filippo a chiedermelo indicando Jack Nicholson in persona, appena arrivato nel locale da solo. Ovviamente non nascondo di avere avuto timidezza ad avvicinarlo. Tenuto conto dei ruoli da cattivo che ha fatto in tanti film ho messo in conto anche di non raccogliere simpatia. E invece…». Dai toni si intuisce che è andata proprio bene.

I particolari «Gli ho chiesto se potevo offrire io da bere. E lui ha accettato. Ma non solo ha accettato, si è proprio unito a noi. Eravamo una trentina, io soltanto dall’Umbria. JacK Nicholson è entrato subito in sintonia ed è stata una serata memorabile. Aneddoti, risate e qualche brindisi». Partiamo dal primo racconto: «La ragione per cui si trovava lì – ha detto ancora Valentini -. In sostanza è l’amico di uno degli attori del cabaret. Un vecchio amico. Hanno iniziato la carriera insieme. Solo che Nicholson è diventato Nicholson e l’amico ha continuato il suo lavoro. Ma li lega una solida amicizia». Il racconto della serata continua con una autentica simpatia per la nostra terra: «I love Umbria – ha detto – raccontando di conoscerla anche dal punto di vista gastronomico. E poi Trebbiano e Sagrantino», per due ore trascorse insieme. Non è quindi quello cattivo dei film? «Tutt’altro…chi l’avrebbe mai immaginato».

I commenti sono chiusi.