martedì 16 luglio - Aggiornato alle 10:10

Terni, restauro e trasferimento del Thyrus da 9 mila euro: serve ok Soprintendenza

Statua ancora nascosta tra le fronde dei giardini di viale Campofregoso, in attesa di approvazione il progetto del Comune

di M. R.

Ancora in attesa di maquillage e nuova sistemazione il Thyrus di Terni.

Drago alato Delle spese come noto si occuperà la Fondazione Carit; il progetto elaborato dagli uffici del Comune di Terni per il restauro e il trasferimento del Thyrus nel cortile di Palazzo Spada, è già finanziato per 9 mila euro. Palazzo Montani Leoni, anzi, come anticipato, ha già individuato la ditta che dovrebbe farsi carico di ripristinare le condizioni ottimali della statua, sfregiata nel marzo scorso all’altezza del muso. Il simbolo della città, però, è ancora all’interno dei giardini di viale Campofregoso.

Thyrus Il progetto elaborato dagli uffici comunali, sulla scorta di un atto di indirizzo approvato dall’intero consiglio per la custodia del drago alato tra le mura esterne della sede municipale, è in attesa del benestare della Soprintendenza alla quale è stato trasmesso. Secondo quanto trapela, una volta restaurato, il Thyrus non sarà più nascosto nel bel mezzo di rigogliosa vegetazione, ma sarà in bella mostra nel cortile del palazzo di piazza Ridolfi, su un basamento leggero, e ben illuminato.

@martarosati28

I commenti sono chiusi.