Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 30 novembre - Aggiornato alle 21:47

Test antigenici, i 37 laboratori privati autorizzati in Umbria. Nelle farmacie fatti oltre 7 mila sierologici

Le strutture sono presenti in 13 comuni: elenco pubblicato sul Bur. Farmacisti pronti ad allargare iniziativa a tutti i cittadini.

Un test rapido

di Dan.Bo.

Sono in tutto 13 i comuni umbri dove 37 laboratori privati potranno eseguire i test antigienici. L’elenco è stato pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione Umbria di venerdì. Il test permette di rilevare se si è entrati in contatto col virus Sars-Cov-2 e viene somministrato con la stessa modalità del tampone nasofaringeo classico. A differenza di quest’ultimo, tuttavia, non ricerca il genoma virale ma la presenza di proteine di superficie del virus, chiamate anche antigeni; da qui il nome di «test antigenici». A differenza del tampone, in circa 15 minuti si riceve l’esito ma l’affidabilità, rispetto al tampone molecolare, è minore soprattutto in caso di carica virale bassa; in base all’esito infatti viene deciso dal medico se sottoporre il paziente all’altro tampone.

Dove e quali Sulla base della delibera con cui la giunta ha dato la possibilità ai privati di somministrare anche gli antigienici, i 37 laboratori privati sono stati autorizzati a Perugia, Terni, Foligno, Orvieto, Città di Castello, Spello, Assisi, Gualdo Tadino, Gubbio, Corciano, Città della Pieve, Bastia Umbra e Panicale. Per quanto riguarda il capoluogo di regione si tratta di Swisslab, Chirofisiogen Center, Protos, Delta implants, Galeno, Centro diagnostico Trasimeno, Istituto di analisi Marcello Malpighi, Fisiogama, clinica di Porta Sole, Casa di cura Liotti, Laboratorio Lari, Clinilab, Istituto analisi cliniche Minerva, Laboratorio analisi cliniche Bassi e Medisport center. Per quanto riguarda Terni invece nell’elenco ci sono Effemedica, Centro diagnostico Jacaroni, Salvati diagnostica.

La mappa A Foligno Centro medico La Quintana, poliambulatorio Madona del buon consiglio, a Spello Bioanalisi, Villa Aurora, Analisi Sammartini; a Spoleto Analysis e Check-up, a Panicale Centro medico umbro, a Bastia il laboratorio Alexander Fleming, a Città della Pieve il Medisport center 2, a Corciano Crabion e Fisiocam, a Orvieto Abbadia medica, a Città di Castello Laboratorio chimico tiferno e Galeno, a Gubbio Centro medico Cairoli ed Euromedica, a Gualdo Tadino Geochim e ad Assisi Lab 2000. Quanto alla tariffa, il prezzo consigliato è di 28 euro.

Sierologici Intanto nelle oltre cento farmacie private della regione (qui l’elenco) in cui, sulla base di un accordo tra Regione e Federfarma, si fanno gli screening gratuiti attraverso i test sierologici rapidi, su oltre 7 mila eseguiti in due settimane sono stati trovati 269 positivi. La campagna è dedicata in particolare agli studenti fino a 19 anni e ai loro famigliari e nel complesso sono stati fatti 7.068 test. Come spiegano in una nota i presidenti di Federfarma Umbria (Augusto Luciani), Federfarma Perugia (Silvia Pagliacci) e Federfarma Terni (Maurizio Bettelli), i farmacisti sono pronti ad allargare l’iniziativa anche a tutti gli altri cittadini: «Quotidianamente infatti – dicono – riceviamo richieste in tal senso».

Serve la prescrizione Per poter effettuare il test, che si svolge previo appuntamento da prendere con la farmacia, è necessaria la prescrizione del medico di medicina generale o del pediatra di libera scelta. «I sierologici – ricorda Federfarma – non hanno valore diagnostico ma permettono di individuare gli anticorpi prodotti dal sistema immunitario in risposta al virus. Eseguiti nelle campagne di screening sono utili a valutare il grado di esposizione della popolazione al Covid-19. Non sostituiscono quindi i test molecolari atti alla individuazione del contagio tramite tampone».

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.