sabato 19 gennaio - Aggiornato alle 03:31

Terontola, arrivano altri quattro Intercity: tratte e orari. E la stazione sarà ammodernata

I convogli fermeranno a partire dal 17 dicembre: «Lavoriamo anche per l’arrivo dell’Alta velocità»

La stazione di Terontola

di D.B.

Una buona notizia per i tanti umbri che ogni giorno salgono sui treni alla stazione di Terontola. Da lunedì 17 infatti è prevista la fermata di altri quattro Intercity: in particolare si tratta del 583, che parte da Milano alle 6.50, ferma ad Arezzo alle 10.09 e arriva a Napoli alle 15.29 (a Terontola alle 11.28); il 585 in partenza da Trieste alle 7.21, che ferma ad Arezzo alle 13.02 e arriva a Roma 15.30 (a Terontola alle 13.24); il 588, in partenza da Roma alle 10.30, con fermata ad Arezzo alle 12.55, per arrivare a Trieste alle 18.39 (a Terontola sarà alle 12.28); e infine il 590, che parte da Napoli alle 10.31, ferma ad Arezzo alle 14.55 e giunge a Milano alle 19.17 (a Terontola arriverà alle 14.25).

ECCO I NUOVI BUS PER L’UMBRIA: 400 IN 6 ANNI

Ammodernamento Commentando la notizia l’assessore ai trasporti della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli parla di un «rafforzamento del polo di Terontola nell’ambito del sistema ferroviario regionale e nazionale, offrendo all’intero bacino che ruota attorno a questa stazione servizi aggiunti per raggiungere località toscane e nazionali». Per la stazione poi sono anche previsti lavori di ammodernamento, a cura di Rfi, che partiranno a breve. «Tutti segnali importanti – continua Ceccarelli – che vanno in una univoca direzione. Auguriamo poi, che diventi possibile anche la fermata del treno ad Alta velocità per la quale continuiamo a lavorare».

L’Alta velocità a Chiusi Le novità per questa importante area di cerniera tra Umbria e Toscana non finiscono qui. Dal 9 giugno 2019 infatti arriverà alla stazione di Chiusi-Chianciano Terme una coppia di treni dell’Alta velocità. Secondo i calcoli grazie a questi convogli Roma o Firenze saranno raggiungibili in circa 40 minuti; quanto al possibile bacino d’utenza, è stato stimato che intorno all’area della stazione gravitano 1,2 milioni di persone oltre a due milioni di turisti. Un’occasione in più per una parte dell’Umbria di agganciare l’Alta velocità dopo i risultati, superiori alle attese, del Frecciarossa che collega Perugia a Milano e Torino, confermato anche per il 2019.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.