giovedì 23 novembre - Aggiornato alle 18:01

Terni, il cane Zoe torna a correre: proprietari fanno squadra ed ecco il carrellino fai da te

Pastore tedesco parzialmente paralizzato, rimesso sulle zampe da una quasi veterinaria e un ingegnere

di Marta Rosati

Lui ingegnere, lei veterinaria mancata, Zoe la loro amica a quattro zampe; sono i protagonisti di una storia che mescola l’ingegno, la forza dell’unione e l’amore per gli animali.

La storia di Zoe Il pastore tedesco di famiglia, che fa la guardia a casa della coppia, ha otto anni ed è affetta da mielopatia degenerativa; la malattia le ha provocato la paralisi del treno posteriore e così, per mesi, Zoe è riuscita ad alzarsi solo sulle zampe anteriori, costretta a trascinarsi il resto del corpo. Un vero colpo al cuore per tutti vederla in quelle condizioni, soprattutto per Sergio e Maria Sole che l’hanno vista nascere e crescere insieme al loro rapporto di coppia.

Sergio e Maria Sole Per l’animale nessuna cura e «le strade percorribili – era stato detto alla coppia – sono l’eutanasia o l’applicazione di un carrello di sostegno». «Di abbattere Zoe non se ne parla» è stata la reazione di Sergio e Maria Sole; i due, hanno cominciato allora ad informarsi per il carrello e non è stato affatto piacevole non trovare nessuno che se ne occupasse in zona Terni e che altrove sarebbe costato circa 600 euro.

Carrellino per cani Tra i due è bastato guardarsi negli occhi e trovare la complicità di sempre per sfruttare la propria complementarità: lei quasi veterinaria, lui ingegnere hanno optato per il fai da te. Piccolo progettino poi in un negozio di bricolage hanno acquistato il materiale necessario e realizzato il carrellino in casa; la missione è stata compiuta in un paio di giorni e con soli 60 euro, grazie anche all’aiuto di un amico per le saldature. Alla prima prova, Sergio e Maria Sole ‘si sono dati il cinque’ e la dolce Zoe è tornata a correre.  I due: «C’è sempre una speranza, pensateci prima di abbattere il vostro fido».

@martarosati28

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *