Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 3 agosto - Aggiornato alle 20:17

Terni, taglio del nastro per il Soccorso alpino: ecco la nuova sede

Il numero uno Moriconi: «Presidio fondamentale per una struttura efficace e capillare»

La palestra per arrampicare sul fondo del grande salone di autorimessa, dà subito il senso della dinamicità alla quale sono chiamati i volontari del Sasu; sabato mattina a Terni, in via Vanzetti 66 è stata infatti inaugurata la nuova sede provinciale del Soccorso alpino e speleologico dell’Umbria, dotata di centralino, spazi comuni per i rapidi briefing prima di intervenire e molto altro.

FOTOGALLERY 

Soccorso alpino Grande fermento degli addetti ai lavori e cerimonia in grande stile con taglio del nastro tricolore. Presenti i presidenti del soccorso alpino e speleologico provenienti da ogni regione d’Italia ed il presidente del Cnsas Maurizio Dellantonio. Numerosi anche gli esponenti dell’amministrazione locale e regionale, il Senatore Luca Briziarelli e la Senatrice Valeria Alessandrini, l’assessore regionale Enrico Melasecche e l’assessore comunale Stefano Fatale, entrambi titolari della delega alla Protezione civile, ciascuno per l’ente di riferimento.

Sasu Terni «L’importanza di questa sede, per la cittadinanza umbra e per tutti coloro che accedono alla nostra Regione, risiede nel fatto di avere una struttura capillare, attrezzata e dotata di risorse umane e tecniche su tutto il territorio, in grado di rendere sempre più efficiente l’attività di soccorso. Vogliamo condividere questa ulteriore crescita della nostra struttura con tutte le persone che ci sostengono; noi, dal canto nostro, continueremo ad essere sempre al vostro fianco». Così il presidente del Sasu Matteo Moriconi.

I commenti sono chiusi.