giovedì 19 settembre - Aggiornato alle 04:18

Terni, pugno duro con la sosta selvaggia dalla prossima settimana

Neo assessore chiede più controlli anche per i cittadini che non raccolgono le deiezioni dei propri cani

Sosta selvaggia a Terni

A Terni pugno duro con la sosta selvaggia e coi cittadini che non raccolgono le deiezioni dei propri cani. A chiedere agli agenti della polizia municipale servizi specifici per sanzionare chi non rispetta le regole del Codice della Strada è stata direttamente l’assessore comunale Sara Francescangeli secondo cui «negli ultimi anni la situazione è letteralmente degenerata».

Sara Francescangeli

Pugno duro con la sosta selvaggia Francescangeli sulla stretta, che rientra nel progetto Terni città civile sul decoro urbano, dice che l’intensificazione dei controlli «non partirà subito, ma dalla prossima settimana, perché il nostro intento non è vessatorio». Obiettivo dichiarato concedere tempo ai ternani «per modificare i propri comportamenti, considerando che in ballo – dice Francescangeli – non c’è solo il formale rispetto delle regole, ma anche la possibilità di vivere in una città più ordinata e più bella». Oltre alle sanzioni che dovrebbero quindi iniziare a fioccare a giorni l’assessore indica il Pums (piano di mobilità sostenibile) come lo strumento cui si lavora «per migliorare viabilità e parcheggi in città e per far sì che sempre più cittadini possano scegliere di utilizzare altri sistemi di mobilità per muoversi in centro».

I commenti sono chiusi.