martedì 11 dicembre - Aggiornato alle 08:07

Terni, Piemontese benedice il consiglio comunale: visita a Palazzo Spada

Momento di festa e preghiera, tour delle undici parrocchie del centro: vescovo anche in Procura e in Tribunale

In occasione della visita pastorale del vescovo alle undici  parrocchie del centro di Terni, cominciata il 7 novembre e che si concluderà a marzo 2019, padre Giuseppe Piemontese ha riservato un momento di incontro alle istituzioni presenti sul territorio. In particolare, venerdì mattina durante la visita pastorale alla Cattedrale di Terni, alla parrocchia Santa Croce e alla parrocchia SS. Salvatore, ha incontrato il sindaco di Terni Leonardo Latini, la giunta e il consiglio comunale dopo l’incontro istituzionale alla Procura della Repubblica di Terni e, successivamente, al Tribunale di Terni.

Palazzo Spada Il presidente del consiglio comunale Francesco Maria Ferranti: «Ci tengo a ringraziare sua eccellenza il vescovo –   per l’attenzione e la benevolenza che ha voluto riservare con la sua visita pastorale alla massima istituzione civica di Terni. Auspico e lavorerò sempre affinché tra la Curia e l’istituzione comunale permanga un rapporto di confronto, collaborazione e stima, nell’interesse della città tutta, ad iniziare dalle fasce più deboli che purtroppo in questa fase storica sono in aumento. Ritengo importante anche che l’amministrazione sviluppi con l’associazionismo umanitario una collaborazione sempre più stringente proprio a favore della solidarietà e della lotta alla emarginazione».

Piemontese Si è tattato di una visita di cortesia alle istituzioni presenti nel territorio, in occasione della visita ufficiale che il vescovo effettua ogni cinque anni a tutte le parrocchie della Diocesi. Un’occasione per richiamare l’attenzione su alcuni temi di comune interesse per la vita della comunità cittadina, su problematiche e prospettive ed anche in relazione alla presenza della Chiesa Cattolica nella città. «La visita pastorale alle parrocchie della diocesi – dichiara Piemontese – è un tempo di incontro e dialogo fraterno col vescovo, per confermare la fede, incoraggiare le persone e le comunità immerse nelle sfide del nostro tempo. Una occasione per verificare la qualità della vita cristiana, la vita di fede-speranza-carità nella comunità parrocchiale. Una visita per conoscere, comprendere e vivere insieme alla comunità parrocchiale la bellezza e la gioia della fede, nell’incontro con le differenti realtà che compongono la comunità e condividendo momenti di preghiera e festa».

 

I commenti sono chiusi.