Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 28 gennaio - Aggiornato alle 11:24

Terni-Orte-Civitavecchia, passi avanti per la quattro corsie: verso appalto primo stralcio lavori

Convocata la conferenza dei servizi, assessore Melasecche: «Impegno forte per apertura cantiere nel 2023»

Passi avanti per il completamento a quattro corsie della Terni-Orte-Civitavecchia, la trasversale che dovrebbe consentire di raggiungere velocemente e in sicurezza il Mar Tirreno e in particolare il porto di Civitavecchia. «È stata convocata la conferenza dei servizi per l’approvazione del progetto del primo stralcio per il superamento dell’abitato di Monte Romano, l’imbuto rimasto più consistente – spiega in una nota l’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti, Enrico Melasecche -. Si è ora in attesa del benestare del Mite. Ma il commissario da me interpellato ha confermato l’impegno forte nel riuscire ad indire la gara entro l’anno e l’apertura del cantiere per la primavera del 2023».

Terni-Orte-Civitavecchia «Sono interessate al completamento – ha spiegato l’assessore – tutte le attività economiche di un vasto bacino che va dall’Umbria al Viterbese e al Reatino. Prosegue inoltre la predisposizione del secondo ed ultimo stralcio sul quale sono sorti problemi a causa della presenza a nord delle tombe etrusche nell’area della necropoli di Tarquinia e a sud l’ambito naturalistico protetto per superare gli ultimi chilometri verso il porto e l’autostrada A12 Tirrenica e l’Aurelia. Questo è uno dei temi che da decenni fa parte della narrazione delle cose che non funzionano in Italia. La Regione segue molto da vicino le vicissitudini di questa arteria anche per i riflessi positivi che il suo completamento dovrebbe portare anche all’incoming di croceristi verso i nostri siti turistici ed a tutti coloro che sono soliti recarsi verso quella parte di costa. Il percorso è già individuato per completare la complessa procedura necessaria per l’approvazione – ha concluso l’assessore -. La nomina del commissario, con un’azione incessante dedicata,  costituisce però una garanzia per il completamento definitivo dell’intera direttrice».

I commenti sono chiusi.