Quantcast
lunedì 26 settembre - Aggiornato alle 08:26

Terni, Occca lascia il segno ‘sulla pelle’: cuoco genovese si fa tatuare il maialino griffato Uff

di M. R.

Il maialino con la mannaia e il cappello da chef, ideato dal 35enne ternano Alfonso Amarante per Occca (Ordine dei camerieri e cuochi alla carta), fa breccia nel cuore di Luca, un cuoco genovese e a tatuarlo sulla sua pelle è lo studio Sinapsi tattoo del capoluogo ligure.

Occca Un regalo inaspettato per la community italiana lanciata dal ternano Marco Natali, proprio nel periodo in cui Occca compie un anno, visto che il progetto online nacque il 10 giugno del 2015: «Una bella soddisfazione – commenta l’impressum dell’ironico Ordine – ma anche una bella responsabilità, un tatuaggio è per sempre, come speriamo lo sia anche la nostra pagina».

Facebook A segnalare il tattoo a Natali, nelle scorse settimane era stata una ragazza ternana ignara peraltro del fatto che la community online ‘di sala, cucina e bancone del bar’ fosse nata proprio a Terni. Subito è scattata la ricerca e in pochi giorni grazie al tam tam dei social ecco che sulla pagina Facebook di Occa compare il giovane col ‘porcuoco’ tatuato.

Il disegnatore ‘L’illustrissimo illustratore’ di Occa, detto anche Uff come la pagina dei suoi capolavori è rimasto sorpreso: «Come ogni disegnatore ho sempre sperato di lasciare il segno – ha detto Amarante – pensavo su carta però». Sulla pagina: «Siamo rimasti a dir poco sciOCCCAti! Un grazie a Kay Delpino del Sinapsi tattoo studio e a Luca, che si è tatuato il cuoco. Il Porcuoco è offerto da Uff, l’illustrissimo illustratore. Che Occca sia con te».

Twitter @martarosati28

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.