lunedì 18 novembre - Aggiornato alle 23:27

Terni, nelle farmacie comunali sconto del 25% sui prodotti da banco

Piano per l’inclusione sociale, Cecconi: «Un milione di euro per il futuro delle persone con disabilità»

Fino al 30 giugno le farmacie e parafarmacie comunali hanno attivato lo sconto del 25% sulla vendita dei prodotti da banco. «Il Comune di Terni – dichiara l’assessore alle Politiche sociali e alla partecipazione Marco Cecconi – sposano perfettamente,  in accordo con l’azienda FarmaciaTerni, l’idea di esprimere, in ambito municipale, una vicinanza tangibile e concreta alle esigenze delle famiglie,  degli anziani, dei pensionati, in generale della cittadinanza, attraverso la creazione di un ‘paniere sociale’ di prodotti da banco di libera vendita a prezzo calmierato.

Sconto del 25% Questo riguarderà integratori, cosmetici, articoli per l’infanzia, presidi medici, prodotti sanitari, utili a tutti i componenti della famiglia, quindi anziani, bambini, adulti,  presente in tutte le 9 farmacie e presso la  parafarmacia. Le sedi: viale di Porta Sant’Angelo 35, via Piana dei Greci 5, via Montesi 74 a Marmore, via Gabelletta 5/d, via Mola di Bernardo 18/d, via Montefiorino 12, via Roma 39, corso Tacito 79, viale Trieste 33, via Donatori di sangue 20. «Nel riaffermare il ruolo dell’azienda nel sistema di welfare cittadino, si rinnova fortemente un sano rapporto di fiducia con i cittadini e si rafforza il ruolo sociale delle farmacie comunali con un primo sforzo concreto e tangibile a sostegno dei bisogni quotidiani di tutti. Sono lieto – dichiara l’assessore comunale alle politiche sociali e alla partecipazione Marco Celestino Cecconi –  di promuovere iniziative come queste che permettono di soddisfare, attraverso l’acquisto di alcuni beni da banco a prezzi decisamente agevolati rispetto al costo di listino, alcune esigenze della cittadinanza, dimostrando la vicinanza dell’amministrazione comunale nei confronti della città».

Disabilità Lo stesso assessore, in una nota, fa sapere che ammonta a un milione e 123mila di euro la cifra assegnata alla zona sociale 10 (Terni, Polino, Ferentillo, Montefranco, Arrone, Acquasparta, San Gemini e Stroncone) nell’ambito del  piano operativo regionale del Fondo sociale europeo; soldi pronti per essere utilizzati nell’ambito dell’inclusione sociale: «Il Comune di Terni, tramite l’assessorato alle politiche sociali – sottolinea l’assessore Marco Celestino Cecconi – è stato tra i primi dell’Umbria a elaborare il Piano sull’inclusione sociale e la lotta alle povertà. Abbiamo quindi discusso e fatto approvare le schede di progetto con il titolo ‘Investiamo nel tuo futuro’ con la Regione e ora siamo pronti a indire le gare e a procedere con gli appalti, secondo le procedure previste».

Inclusione sociale «Oltre il 90% dei fondi – prosegue Cecconi – sarà assegnato proprio al Comune di Terni, che ha proceduto nei giorni scorsi all’approvazione della delibera su queste tematiche. Oltre 537mila euro – spiega – sono per l’assistenza domiciliare ai minori disabili con nuovi servizi e la qualificazione di quelli esistenti, per l’inclusione, la partecipazione anche attraverso attività ricreative, sportive e educative; per oltre 421mila euro i fondi saranno poi destinati al servizio di avviamento al lavoro per gli adulti disabili e per oltre 153mila euro al servizio avviamento al lavoro per giovani disabili, con tirocini extracurricolari, borse lavoro e tutoraggio. Anche nel caso dell’avviamento al lavoro, l’assessorato ha già proceduto ad un’attività di verifica dell’utenza e dei bisogni dei singoli, così da rendere le azioni future più efficaci. Il nostro primo obiettivo, fin dall’inizio del mandato – commenta l’assessore – è stato di distribuire la maggior quantità di risorse possibile, senza lasciar cadere a terra neanche un euro, specie in settori che sono particolarmente delicati, come quelli dell’inclusione e della lotta alla povertà».

I commenti sono chiusi.