Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 8 dicembre - Aggiornato alle 14:47

Terni, il Comune deve riscuotere 4 milioni di euro di multe mai pagate dal 2017

Più di 10.000 verbali per violazione del Codice della strada, si allunga la lista dei debitori: via alle procedure di riscossione coattiva

di M.R.

Si allunga la black list dei debitori nei confronti del Comune di Terni. Se le sanzioni per violazione del Codice della strada mai pagate dal 2016, ammontavano a una cifra pari a 3,5 milioni di euro  superano i 4 milioni gli euro che la società Terni reti si è attivata per riscuotere coattivamente dai verbali redatti nel 2017, mai versati nelle casse dell’ente.

Multe Come emerge dalla lista di carico proposta da Terni Reti Surl e approvata con determina dirigenziale, la cifra è il risultato di 10.622 verbali di accertata violazione amministrativa redatti nell’anno 2017 e riferiti a violazioni accertate i cui importi non sono stati pagati nei termini di legge, per complessivi 4 milioni e 98.887 euro di cui 2.274.720 per sanzioni amministrative e 160.558 per spese di notifica e 1.663.609 per maggiorazioni calcolate alla data di approvazione lista di carico 15.10.2021. Approvata la black list, è stata trasmessa dal Comune a Terni Reti Surl, per l’attivazione della procedura coattiva quindi l’invio all’Agenzia delle entrate. Per poco meno di due milioni di eurosi tratta di sanzioni amministrative pecuniarie riferite a famiglie (euro 132.897,63 riferite alle relative spese di notifica ed euro 1.414.081,51 riferite alle relative maggiorazioni); per euro 347.445,36 si tratta invece di sanzioni amministrative pecuniarie riferita a imprese (euro 27.660,70 riferite alle relative spese di notifica ed euro 249.527,65 riferite alle relative maggiorazioni).

I commenti sono chiusi.