Quantcast
domenica 17 ottobre - Aggiornato alle 23:22

Terni, emergenza droga: «Tanta eroina ed ora gira pure la Spice»

Come riconoscere gli assuntori: manuale per genitori, sociologo Trivelli apre le porte dello studio Inter Alma

 

di M. R.

«Sono aumentati gli assuntori di eroina, è tempo di fare prevenzione». Questo l’allarme lanciato da Giulio Trivelli, il sociologo delle devianze giovanili, presidente dell’associazione Inter Alma di Terni e da poco anche numero uno di Ans regionale (Associazione nazionale sociologi). Non ha numeri alla mano ma dice sia crescente il giro di adolescenti che ne fa uso: «Si comincia anche a 14 anni».

Eroina Considerata la sua mission, Trivelli mette a disposizione dei genitori una sorta di vademecum per capire se il proprio figlio faccia uso di certe sostanze e fornisce una premessa fondamentale: «Siamo ancora legati allo stereotipo dell’eroinomane trasandato che si buca, ma non è più quello». Nella maggior parte dei casi infatti, come spiega lo stesso sociologo, oggi l’eroina viene inalata o fumata; l’effetto in questo modo arriva in ritardo rispetto a quando la si inietta, ma basta comunque una assunzione per creare dipendenza.

Manuale per riconoscere un assuntore Almeno quattro gli indizi per scoprire se un figlio si fa di eroina: «La miosi, ovvero la sindrome della pupilla a spillo; uno stato di pace e quiete decontestualizzato, ingiustificato; depressione del battito cardiaco e del respiro sia in termini di intensità che di frequenza; prurito diffuso; rapporti sociali pressoché azzerati. Nel caso di assunzione prolungata potrebbero verificarsi inoltre: costipazione; assenza del ciclo mestruale, carenza di appetito e tremore».

Giulio Trivelli Stando alle informazioni fornite dal sociologo, che ha lo studio a corso Tacito, ci sarebbe poi una nuova droga da temere: si tratta della spice anche detta K2 e conosciuta in Gran Bretagna come Black mamba, «erba sulla quale vengono spruzzate sostanze chimiche pericolosissime come stricnina, acido muriatico e acido delle batterie delle automobili. Gli effetti sono devastanti». Per tutti i genitori che nutrono sospetti nei confronti dei figli: «Inter Alma ha le porte aperte, sono pronto a fornire consulenza gratuita e a breve l’Ans metterà a punto un programma di appuntamenti per fare prevenzione. Intanto, se volete togliervi il dubbio, in farmacia trovate degli screen test di facile utilizzo, cui sottoporre vostro figlio».

@martarosati28

Una replica a “Terni, emergenza droga: «Tanta eroina ed ora gira pure la Spice»”

  1. radu Daniele pip ha detto:

    Buona sera sono una mamma disperata e mi sono acorta che mio figlio a uzarto di questa roba era andato da la mia sorella da un anno mezzo e ora credo che e ricascato di nuovo a no so che tipo di droga ra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.