martedì 23 luglio - Aggiornato alle 19:42

Terni, dal Comune 230 mila euro per lo smontaggio della Telfer

Ufficializzate le spese dell’amministrazione per l’intervento del settembre scorso in Valnerina

Arriva a 230 mila euro le spese del Comune per lo smontaggio della Telfer. Sono i numeri che emergono dagli ultimi conti di Palazzo Spada e che riguardano tutte le operazioni messe in campo dall’amministrazione per portare a termine le operazioni di messa in sicurezza della struttura lungo la Valnerina, nello scorso settembre.

I conti La passerella della Telfer dunque torna al centro dell’attenzione dopo che in questi giorni se ne è parlato anche per via dell’esposto presentato dal Centro Studi Malfatti sia alla procura della Repubblica che alla Corte dei Conti. In questi giorni ecco i conti del Comune: il responsabile unico del procedimento Leonardo Donati, ha infatti dato il via libera per la contabilità finale dell’intervento per un importo complessivo di 232 mila e 375 euro. L’intervento, portato avanti dalla ditta Gefim di Narni, era costato 165 mila euro, anche se poi durante la rimozione erano spuntati alcuni imprevisti, tanto che l’amministrazione comunale si è vista costretta a rivedere la perizia tecnica. A quel punto si è chiuso il cerchio per arrivare poi al conteggio finale che ora viene ufficializzato anche dagli uffici tecnici del Comune.

I commenti sono chiusi.