lunedì 25 marzo - Aggiornato alle 04:39

Terni, Asfm cerca 4 farmacisti collaboratori: indetto un concorso pubblico

Interno di una farmacia

Come deliberato dal consiglio di amministrazione dell’azienda speciale, la stessa assumerà quattro farmacisti collaboratori, di cui due appartenenti alle categorie della legge 68/1999, tramite concorso. Le figure ricercate sono chiamate a svolgere funzioni ad alto contenuto professionale ed è previsto per tale qualifica l’utilizzo di apparecchiature elettroniche, terminali,  programmi informatici nonché attività a diretto e continuo contatto con l’utenza sia interna che esterna.

Concorso Per essere ammessi sono richiesti cittadinanza italiana, godimento dei diritti civili e politici, assenza di condanne penali, idoneità psico-fisica all’impiego e chiaramente la laurea in Farmacia o in Chimica e tecnologie farmaceutiche, l’ abilitazione di Stato all’esercizio della professione di farmacista e l’iscrizione all’Ordine professionale della categoria.

La domanda Per essere ammessi al concorso deve essere compilato il modello disponibile sul sito web dell’Azienda  www.farmaciaterni.it, ma anche presso la sede dell’azienda in vico Politeama 3. La domanda deve essere indirizzata e presentata direttamente o inviata a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento al Direttore dell’A.s.F.M. di Terni (Vico Politeama n 3, 05100 Terni), entro il termine perentorio di 30 giorni dalla data di pubblicazione del bando all’albo pretorio del Comune di Terni (il bando sarà pubblicato il prossimo 13 luglio). Se il termine cade in un giorno festivo, esso si intende prorogato al primo giorno feriale successivo.

Prove Gli esami a cui verranno sottoposti i concorrenti ammessi al concorso consistono, in tre prove: compilazione di un questionario, su argomenti di farmacologia,  contenente 60 test a risposta multipla a 5 possibilità, con una sola risposta concessa; una prova a contenuto teorico-pratico (una o più preparazioni galeniche che il candidato dovrà descrivere in una relazione scritta, corredata con enunciazioni teoriche e con considerazioni attinenti i riflessi tecnici, organizzativi, sociali e commerciali del caso); una prova orale tesa a valutare complessivamente i livelli di preparazione culturale e teorico-pratica del candidato su legislazione farmaceutica e leggi di settore, farmacologia e tecnica farmaceutica, aspetti sociali, commerciali ed organizzativi dell’impresa farmacia, elementi di marketing e merchandising, elementi di gestione informatica della farmacia ed elementi di gestione tecnica ed economico-contabile.

Valutazione La Commissione che valuterà le prove, dispone complessivamente di 210 punti, di cui 180 relativi esclusivamente agi esami previsti da concorso: 60 punti per il test di farmacologia (verrà assegnato + 1 punto per risposta esatta al singolo test, – 0,25 punti nel caso di risposta errata o di risposta non data); 60 punti per la prova teorico-pratica; 60 punti per la prova orale. A partire dalla prima, per accedere alla prova successiva occorre totalizzare almeno 31 punti. Ulteriori 30 punti potranno essere assegnati dalla commissione sulla base dei titoli di studio e di servizio. Per ulteriori informazioni, fare riferimento al sito dell’Asfm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.