Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 27 gennaio - Aggiornato alle 02:01

Terni, 50 telecamere per monitorare traffico e incidenti: ok al progetto da 200mila euro

Gestione della mobilità e sicurezza stradale, l’assessore Cini: «Verso una città più smart»

di M.S.G.

Un nuovo sistema di 50 telecamere per il controllo e monitoraggio del traffico cittadino posizionate nei principali incroci della città, negli ingressi e nei principali nodi viari. Il progetto prevede un investimento da circa 200mila euro ed è stato approvato nella giornata di mercoledì dalla giunta comunale. «Sarà una sorta di grande fratello buono che veglierà sul traffico cittadino» ha detto l’assessore alla Mobilità Federico Cini. L’obiettivo non è quello di fare multe ma quello di «intervenire tempestivamente dove si verificano le emergenze e con lo scopo di analizzare costantemente i dati e migliorare la mobilità».

Traffico e incidenti Semaforo verde per la fornitura e posa in opera di telecamere per il controllo del traffico. I nuovi meccanismi elettronici di monitoraggio serviranno ad «osservare e classificare – si legge nella delibera – lo stato e la composizione del traffico, le congestioni e gli eventuali incidenti, i percorsi e le svolte effettuate dai flussi veicolari, per darne immediata trasmissione alla centrale operativa per l’elaborazione degli scenari reali, o da prevedere, e darne comunicazione all’utenza attraverso il sistema dei pannelli a messaggio variabile». Il Comune di Terni  intende realizzare una centrale della mobilità attraverso la quale saranno monitorati e gestiti tutti i complessi sistemi telematici utilizzati per il governo della viabilità e della sicurezza stradale. «In questo senso – spiega l’assessore Federico Cini – il sistema delle telecamere, per il quale abbiamo appena approvato il progetto esecutivo, sarà una delle fonti dati che verranno integrate nella futura piattaforma decisionale e contribuirà, insieme alle boe bluetooth, alle spire induttive e a tutta la sensoristica Iot a fornire informazioni utili alla gestione della mobilità (dati traffico e meteostradale, tempi di percorrenza, matrici O/D). Tutto questo nell’idea di una città più smart, più intelligente a partire proprio dalla gestione della mobilità».

I commenti sono chiusi.