lunedì 18 dicembre - Aggiornato alle 19:44

Stelle cadenti a Terni, sabato riapre l’osservatorio di Sant’Erasmo

Nulla osta temporaneo, Associazione ternana astrofili in attesa di rinnovo gestione: «Il consigliere Filipponi ci sta aiutando»

Una cometa (foto Ass.ne Ternana Astrofili)

di Mar. Ros.

Sembrava che la cosa dovesse risolversi in breve tempo anche perché l’associazione ternana Astrofili presta il servizio di gestione dell’osservatorio di Sant’Erasmo a titolo gratuito, ma così non è stato e i volontari sono ancora in attesa di un nuovo contratto da parte del Comune di Terni, visto che il vecchio è scaduto nell’aprile 2016.

Stelle cadenti  Sabato sera intanto, per tutti gli appassionati, è possibile assistere alla pioggia di Perseidi, o se preferite al fenomeno delle stelle cadenti, proprio dall’osservatorio astronomico perché Tonino Scacciafratte, presidente dell’Associazione Ternana Astrofili Massimiliano Beltrame (Atamb) che da anni gestisce la struttura, non si è mai arreso. Palazzo Spada non ha lesinato annunci negli ultimi 16 mesi ma ‘carta ancora non canta’; nulla è stato ancora messo nero su bianco, ma l’Atamb si è proposta comunque di garantire il servizio di una volta alla cittadinanza: struttura aperta una volta al mese e in caso di fenomeni eccezionali. La stessa Astrofili avrebbe anche trovato un piccolo sponsor privato per manutenere le apparecchiature.

Osservatorio astronomico Sant’Erasmo Assessorato alla Cultura, ufficio Patrimonio, giunta e consiglio troveranno prima o poi la quadra; intanto qualcuno si è speso perché Terni potesse godere del cielo di agosto. «Ad incalzare – racconta Scacciafratte- è stato il consigliere Pd Francesco Filipponi; in ogni caso – aggiunge – pare che tutti siano d’accordo per dare continuità alla nostra attività, ovviamente non limitata a Cesi. Siamo da poco stati a Campi di Norcia e il 15 saremo ai Prati di Stroncone». A Sant’Erasmo intanto i rappresentanti dell’associazione hanno provveduto a ripulire interno ed esterno, si sono sincerati di avere il telescopio in buono stato e ora cercano giusto di affrettare i tempi per la potatura delle piante. «Veniteci a trovare sabato al far della sera – invita Scacciafratte – noi saremo lì dalle 19.30».

@martarosati28

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *