mercoledì 20 marzo - Aggiornato alle 18:29

Spoleto, diventa proprietà del Comune l’ex caserma Minervio

Stabile da ristruttura inserito nel complesso dell’anfiteatro abbandonato, De Augustinis: «Trasferimento atteso da 15 anni»

Il complesso dell'Anfiteatro abbandonato visto da Google

di C.F.

Diventa di proprietà del Comune di Spoleto l’ex caserma Minervio fin qui del Demanio: si tratta dello stabile che costeggia via Anfiteatro ed è inserito nel complesso storico monumentale abbandonato. A comunicare l’acquisizione di ogni diritto sul fabbricato da ristrutturare è direttamente il sindaco Umberto De Augustinis che, con una nota,  spiega come l’ente sia quindi «entrato  in possesso di una serie di unità immobiliari presenti all’interno del centro storico della città, non utilizzate ormai da alcuni anni e di completare al contempo l’acquisizione di un’area dove sono presenti anche l’anfiteatro romano e gli ex Monasteri della Stella e del Palazzo», che versano tutti in condizioni fatiscenti e su cui non ci sono finanziamenti, al netto di tre milioni di euro stanziati nel 2015 dalla Regione per ristrutturare la palazzina fatiscente accanto all’auditorium della Stella e su cui è attesa la gara dei lavori, dopo il lungo iter di progettazione dei lavori.

VIDEO: QUARTIERE ABBANDONATO
FOTOGALLERY

Come noto, sui 17 mila metri quadrati abbandonati nel cuore del centro storico di Spoleto, il sindaco ha proposto al presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, era l’ottobre scorso, il recupero del complesso monumentale con la trasformazione di alcuni degli spazi in Centro europeo di studio sui terremoti, su cui si attendono passi in avanti e soprattutto finanziamenti, che pure qui sono a quota zero. In questo senso, comunque, De Augustinis dice che «l’importanza e il valore di questa acquisizione non è assolutamente secondaria, trattandosi anche di locali che risulteranno utilissimi in quello che vorremmo diventasse un centro europeo polifunzionale di coordinamento dell’emergenza e di direzione per le attività di studio e prevenzione sismica». L’acquisizione dell’ex caserma Minervio, poi, deve essere ancora suggellata con un «decreto di trasferimento del ministero dell’Economia e delle finanze», ma intanto il Demanio ha comunicato al Comune di Spoleto «la chiusura della procedura, dopo la richiesta presentata 15 anni fa. Questa è una di quelle vicende – ha detto il sindaco – che per anni non hanno trovato soluzione: le interlocuzioni avute negli ultimi mesi con il ministero della Difesa, la sensibilità del ministro Elisabetta Trenta nel novembre scorso, quando ha avuto modo di visitare quest’area, hanno permesso alla città di chiudere positivamente la vicenda». Ora servono soldi e progetti.

@chilodice

I commenti sono chiusi.