mercoledì 18 settembre - Aggiornato alle 20:38

Spoleto, convalidate le certificazioni ambientali: «Puntiamo a Festival ed eventi sostenibili»

Confronto preliminare tra Comune e Due Mondi, nel cartellone estivo ci sarà un evento pilota

Concerto finale di piazza Duomo di Spoleto 62

Convalidata la certificazione ambientale e il riconoscimento Emas al Comune di Spoleto, che rilancia mettendo in cantiere un evento sostenibile per il cartellone di Spoleto Estate e bussa al Festival dei Due Mondi per avviare il confronto. Sono alcune delle novità che emergono dopo il premio Emas e il rinnovo del relativo distintivo, che in Umbria hanno soltanto altre quattro amministrazioni pubbliche, mentre in Italia sono appena 230: «È la testimonianza della qualità del lavoro che stiamo portando avanti – ha detto l’assessore all’ambiente Maria Rita Zengoni – e per il futuro vorremmo coinvolgere maggiormente i soggetti terzi che collaborano con noi sul fronte delle attività che hanno una valenza ambientale, puntando ad esempio alla certificazione per gli eventi sostenibili». In questo senso, la sfida più importante a Spoleto si chiama Festival, con cui è stata avviata un’interlocuzione preliminare. Cauta ma disponibile la direttrice amministrativa del Due Mondi, Teresa Betterini, che in una lettera inviata all’assessore dice che «sarà sicuramente interessante condividere con all’amministrazione comunale un percorso legato al rispetto dell’ambiente e al concetto di sostenibilità come elemento in grado di favorire lo sviluppo e il benessere di cittadini e turisti». Nella dichiarazione ambientale, ha spiegato la dirigente Stefania Nichinonni anche «l’aumento di circa il 10 per cento rispetto allo scorso anno della raccolta differenziata dei rifiuti, mentre gli acquisti verdi del Comune di Spoleto sono in costante crescita e rappresentano circa 70 per cento del totale».

I commenti sono chiusi.