mercoledì 7 dicembre - Aggiornato alle 17:19

Spesa sospesa, in viale Brin il carrello di Arci Terni: «Stop povertà, sporta alla porta»

Scambio solidale di generi alimentari, prodotti igienici, materiale di cancelleria e libri: consegna a domicilio

Attivi molti servizi di consegna a domicilio

«L’emergenza Coronavirus ha messo in luce le diseguaglianze già presenti nella società italiana e al stesso tempo la grande capacità di mobilitazione della nostra rete sul territorio». Così il comitato Arci di Terni che ha attivato ‘La Sporta alla Porta 00’, un servizio di consegna della spesa a domicilio, in collaborazione con i volontari di Arci servizio civile. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 09 fino alle 18. È possibile contattare i volontari telefonando al numero 328/2329752.

Coronavirus È passato più di un mese da quando l’emergenza sanitaria ha imposto le attuali stringenti misure contenitive che hanno determinato il blocco, quasi totale, delle attività economiche del nostro Paese. In un contesto politico-sociale già estremamente difficile per tante persone, questa inattesa situazione ha causato l’improvviso impoverimento di un’ampia fetta della popolazione: non solo le tantissime lavoratrici e lavoratori precari e senza tutele, ma interi nuclei familiari precipitati in situazione di povertà, anche alimentare, estrema. In questo quadro fin dai primi giorni dell’emergenza, molti circoli Arci nel territorio provinciale, come in tutto il Paese, si sono mobilitati organizzando azioni continuative di solidarietà e mutualismo: dalla consegna della spesa o beni primari a domicilio alle mense popolari, dalla distribuzione di pacchi famiglia agli sportelli online e tanto altro.

Sporta alla porta Il servizio consiste nel supporto alla popolazione in stato di necessità che, non potendo uscire di casa, abbia l’esigenza di avere generi alimentari, farmaci e/o materiali di prima necessità. Sarà concordata una data di consegna che avverrà solo a persone che non mostranosintomi di contagio del virus Covid-19. I volontari saranno disponibili anche per fornire informazioni utili ‘a distanza’ soprattutto sui servizi presenti nel territorio e sulle attività online della rete Arci. Inoltre, presso la sede Arci al ‘Palazzone’ di viale Brin, è presente un carrello per la ‘spesa sospesa’; un punto di scambio solidale di generi alimentari, prodotti igienici, materiale di cancelleria, libri.

I commenti sono chiusi.