martedì 16 luglio - Aggiornato alle 10:51

Sicurezza sul lavoro, il prefetto convoca tutte le parti: a Perugia Conferenza regionale

Appuntamento il 3 luglio in prefettura. L’incontro era stato richiesto nelle settimane scorse dai sindacati

La manifestazione in piazza Italia

Dalla Regione alle due prefetture, dall’Università alle Aziende sanitarie, dalle forze dell’ordine ai vigili del fuoco fino a Inps, Inail, Ispettorato del lavoro, le due Camere di Commercio, Confindustria, Ance e Cgil, Cisl e Uil. Ci saranno tutti i soggetti che a vario titolo si occupano della sicurezza sul lavoro alla Conferenza regionale che il prefetto di Perugia, Claudio Sgaraglia, ha convocato per il 3 luglio in prefettura. Il rappresentante del governo si era preso l’impegno di organizzarla lo scorso 13 giugno, quando le sigle sindacali avevano organizzato sotto la sede della prefettura una manifestazione unitaria per chiedere, visti i dati allarmanti che riguardano il 2019, interventi urgenti e un’assunzione di responsabilità collettiva.

Importante iniziativa Nove, secondo i dati diffusi recentemente dall’Inail, i morti sul lavoro in Umbria tra gennaio e aprile. «Ringraziamo il prefetto – dicono i segretari di Cgil, Cisl e Uil dell’Umbria, Vincenzo Sgalla, Ulderico Sbarra e Claudio Bendini – per aver preso in tempi rapidi, come chiedevamo, questa importante iniziativa. Ora sarà nostro impegno e, ci auguriamo, quello di tutti i soggetti seduti al tavolo, fare di questa conferenza uno strumento davvero operativo e concreto per poter incidere in maniera significativa su questa piaga, che continua a mietere vittime tra le persone che lavorano».

I commenti sono chiusi.