Quantcast
mercoledì 3 marzo - Aggiornato alle 03:57

San Pellegrino in festa per il ritorno della statua simbolo

Il milite ignoto salvato dalle macerie e ricostruito è stato collocato davanti al campo casette. Domenica arriva anche la fanfara dei bersaglieri

terremoto-statua-san-pellegrino.jpg
La statua di San Pellegrino dedicata ai caduti (foto Fabrizi)

di C.F.

«Nonostante la rimozione macerie sia in stallo e il cantiere per le altre casette non ancora avviato, c’è grande emozione qui a San Pellegrino di Norcia per il ritorno della statua al milite ignoto, danneggiata dai crolli del terremoto ma restaurata dalla Soprintendenza con l’aiuto di Mario Parretti».

San Pellegrino in festa  E’ questo il messaggio che arriva da alcuni residenti della frazione distrutta dai terremoti, che domenica 25 giugno si preparano ad accogliere le autorità civili e militari per la cerimonia di consegna della statua simbolo, rimasta dritta a vegliare sul borgo dopo il 24 agosto, ma poi schiacciata dalle macerie col sisma di fine ottobre. Nel dicembre scorso la scultura in bronzo, realizzata nel 1921 per commemorare i caduti della grande guerra, è stata estratta dalla montagna di massi e detriti sotto i quali era stata sepolta e riconsegnata alla comunità del paese.

Il ritorno della statua simbolo La statua per tutto l’inverno è stata collocata all’ingresso del campo alle porte del paese allestito per l’accoglienza dei residenti, nonostante i danni riportati a seguito del terremoto. Ad attivarsi per restaurare il monumento ai caduti di tutte le guerre è stato Mario Parretti, un volontario della Protezione civile di Orvieto, che ha a lungo lavorato nella cucina mobile del borgo terremotato. In breve la Soprintendenza con la dottoressa Manuela D’Abbraccio ha raccolto la sollecitazione arrivata da San Pellegrino per il restauro della statua simbolo e, quindi, proceduto alla ricostruzione di alcuni elementi della scultura andati distrutti.

Domenica anche la fanfara dei bersaglieri Il milite ignoto è stato riconsegnato alla comunità negli ultimi giorni, quando i residenti hanno chiesto e ottenuto di collocare la statua simbolo del paese nel campo con le 18 casette consegnato a San Pellegrino nei mesi scorsi. Qui domenica a partire dalle 16 è in programma una cerimonia a cui parteciperà anche la fanfara dei Bersaglieri, oltre a rappresentanti degli enti locali e a tutta la comunità, tuttora in attesa del secondo e terzo campo casette.

@chilodice

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.