martedì 19 marzo - Aggiornato alle 11:09

Roma, Raggi sceglie come nuovo capo di gabinetto l’ex vice procuratore della Corte dei conti dell’Umbria

Stefano Castiglione è stato a Perugia dal 2010 al 2014. Nomina firmata martedì dal sindaco

A sinistra Stefano Castiglione (foto F.Troccoli-U24)

È l’ex vice procuratore della Corte dei conti dell’Umbria, Stefano Castiglione, il nuovo capo di gabinetto di Roma Capitale. A firmare l’ordinanza di nomina, mercoledì, è stato il sindaco Virginia Raggi. Castiglione, 51 anni, avvocato, è magistrato della Corte dei conti dal 2005. Fino al 2010 ha prestato servizio a Palermo alla Sezione di controllo per la Regione Sicilia, anno in cui è passato alla funzione requirente presso la Procura regionale umbra della magistratura contabile, mentre dal 2014 è vice procuratore generale della Corte dei Conti presso la Procura per la Regione Toscana. Nel corso della sua carriera Castiglione ha ricoperto altri incarichi nella Sezione Enti della Corte dei Conti di Roma, dal 2007 al 2016, e come componente della Commissione istruttoria per l’autorizzazione ambientale integrata dal 2008 fino al 2018. Prima dell’ingresso in magistratura è stato sottotenente di complemento dei carabinieri e poi ufficiale in servizio permanente effettivo del Corpo di commissariato aeronautico con il grado di maggiore. La poltrona di capo di gabinetto in Campidoglio era vuota dal settembre 2016, cioè da quando rassegnò le dimissioni un altro magistrato, Carla Raineri, che andò via dopo alcuni scontri con Raffaele Marra.

I commenti sono chiusi.