lunedì 17 febbraio - Aggiornato alle 17:59

Riserva Monte Peglia, pubblicato l’avviso: caccia a professionisti di progettazione e rendicontazione

Per presentare una proposta ci sarà tempo fino al 30 marzo: «Dialogo con il mondo delle professioni e della ricerca»

Un'area del Monte Peglia

È rivolto a professionisti e studiosi della progettazione dei modelli sostenibili, della rendicontazione e prevenzione l’avviso, con scadenza 30 marzo, pubblicato dalla Riserva mondiale della biosfera Unesco del Monte Peglia, la prima istituita in Umbria da privati e senza fondi pubblici. «La Riserva – dice l’avvocato Francesco Paola, presidente della Riserva – intende dialogare con il mondo delle professioni e della ricerca, per avvicinarsi mano mano alle tecniche di progettazione più evolute dei modelli sostenibili e  della rendicontazione».

IL TESTO DELL’AVVISO

Sviluppo progressivo «La Riserva – continua l’avvocato – propone e rende necessari modelli di coordinamento unitari, i quali elevano di per sé i sistemi di legalità e sviluppo sui territori, e questo consentirà di giungere anche a sistemi di razionalizzazione della spesa che produrranno chance per i giovani e le imprese. In sostanza, sono modelli volti a consentire uno sviluppo progressivo delle aree in contesti a volte connotati da gravi sprechi che ne hanno impedito lo sviluppo. La Riserva pone al primo posto i giovani l’impresa, la coesione e il merito».

I commenti sono chiusi.