Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 12 agosto - Aggiornato alle 11:15

Rischio incendi boschivi, massima pericolosità: scatta l’ordinanza del sindaco di Terni

Giovedì mattina a fuoco rotoballe in zona Sferracavallo ad Orvieto, Latini impone misure preventive

Metà luglio-metà settembre è il periodo di massima pericolosità per gli incendi boschivi che danneggiano vegetazione, fauna, paesaggio e rappresentano una minaccia per la pubblica incolumità. Di recente sono stati divorati dalle fiamme poco meno di 20 ettari nella zona di Otricoli e giovedì mattina si è verificato un incendio di rotoballe in zona Sferracavallo a Orvieto. Sulla base delle norme vigenti in materia, nonché il Tuel, il piano antincendi e le raccomandazioni del presidente del consiglio dei ministri, il sindaco di Terni Leonardo Latini ha emanato un’ordinanza con tutte le misure preventive del caso che devono adottare specifiche categorie; alcune, più generali, sono invece rivolte a tutta la popolazione.

Prevenzione incendi boschivi Nella lista dei divieti: accensione di fuochi compresi spettacoli pirotecnici;  brillamento mine, salvo nelle aree estrattive autorizzate e fermo restando la messa in atto di tutte le
possibili misure preventive; uso di apparecchi a fiamma o elettrici; uso di fornelli o inceneritori che producano faville o brace; abbandono, se accesi, di mozziconi di sigaretta, fiammiferi, candele o simili; bruciamento di stoppie e/o altri residui vegetali. Nel testo poi l’obbligo di fasce protettive per i proprietari di terreni, disposizioni per aziende turistico-ricettive, quelle di stoccaggio e smaltimento rifiuti, nonché per gli Enti di gestione di infrastrutture e servizi.

Il testo completo dell’ordinanza61183_Ordinanza_incendi

I commenti sono chiusi.