mercoledì 18 settembre - Aggiornato alle 02:55

Nuovo rettore, più di un terzo dei voti a Medicina e Ingegneria: ecco quanto pesano i Dipartimenti

All’Università in tutto mille tra ordinari, associati e ricercatori. Scienze farmaceutiche quello coi numeri più piccoli. Le infografiche

Il Dipartimento di Medicina di Perugia (foto ©Fabrizio Troccoli)

di Daniele Bovi

Mille tondi tondi secondo i dati del Ministero dell’Istruzione aggiornati al primo aprile scorso, dei quali un 20 percento sono ordinari, cioè di prima fascia, un 40 percento circa associati e il resto sono ricercatori. Questi mille docenti rappresentano il bacino di pesca più pregiato in vista dell’8 maggio, quando gli otto candidati rettore dell’Università di Perugia si peseranno al primo turno; altamente remota infatti è la possibilità che qualcuno centri il 50 percento più uno dei voti che servono per indossare l’ermellino.

LE INFOGRAFICHE

I numeri Oltre ai prof a eleggere il nuovo Magnifico saranno circa 250 studenti e i mille membri del personale tecnico-amministrativo; quanto a questi ultimi, però, il loro voto vale il 10 percento di quello dei prof e in attesa di un ritocco verso l’alto della percentuale, chiesta a gran voce e ovviamente promessa dai candidati, per il momento le regole rimangono queste. In tutto i professori di prima fascia sono 194, mentre gli associati sono 412 e i ricercatori 282; un altro centinaio, per la precisione 110, sono quelli a tempo definito (52), con contratti di tre anni rinnovabili per altri due, mentre 58 ne hanno uno di tre anni non rinnovabile. Per capire strategie e alleanze è interessante vedere quali, tra i 16 Dipartimenti, pesano di più.

Classifica In cima alla classifica c’è Medicina, con 96 tra prof e ricercatori (16 gli ordinari e 28 gli associati), ma il numero lievita fino a 216 se si considerano anche gli altri due Dipartimenti afferenti, cioè Medicina sperimentale (55) e Scienze chirurgiche e biomediche (65); insomma, l’ellisse accanto all’ospedale vale oltre il 20 percento dei voti. Dopo il blocco di Medicina c’è quello di Ingegneria con 127 tra prof e ricercatori (42 dei quali a Ingegneria civile e ambientale), seguita da Chimica e Scienze agrarie, entrambe con 72. A seguire ci sono Lettere (69), Economia (65), Fisica (59), Scienze politiche (57), Filosofia (56) e via via tutti gli altri. Il Dipartimento più piccolo? quello di Scienze farmaceutiche. Di seguito le infografiche con tutti i numeri.

I commenti sono chiusi.