sabato 18 agosto - Aggiornato alle 14:36

Nuovo rettore della Stranieri, Università spaccata in tre: Terrinoni, Bolli e Zaganelli appaiati

Il primo ha ottenuto 25 voti, la seconda 27 e la terza 23. Nuovo voto tra sette giorni ed eventuale ballottaggio il 26

Grego Bolli, Zaganelli e Terrinoni (foto U24)

di Daniele Bovi

Un’Università per Stranieri spaccata in tre e, come da pronostico, servirà almeno un’altra votazione per eleggere il nuovo rettore. Oggi infatti Palazzo Gallenga è andato al voto per scegliere il successore di Giovanni Paciullo, e i tre candidati sono tutti appaiati: Enrico Terrinoni 25 voti, Giuliana Grego Bolli 27 e Giovanna Zaganelli 23; in tutto 76 i votanti su 77 aventi diritto e una sola scheda bianca. Per essere eletti serviva la maggioranza assoluta (39 voti), evidentemente non centrata da nessuno. Il nuovo turno è fissato per il 20 giugno e anche in questo caso servirà la maggioranza assoluta; in caso di fumata nera, ballottaggio tra i due più votati il 26 giugno.

I NOMI DI CHI SCEGLIERÀ IL RETTORE

Il rinvio Tra una settimana dunque i tre competitor torneranno a pesarsi e con tutta probabilità, a meno che qualcosa non succeda nei prossimi giorni, sarà il turno di ballottaggio a decidere chi sarà il successore di Paciullo, arrivato al termine del suo secondo e ultimo triennio. Le elezioni si sarebbero dovute tenere una settimana fa, ma tutto è stato rinviato a causa dell’improvvisa e tragica morte di Manuela Andreani, docente della Stranieri deceduta a Fano dopo aver accusato un malore mentre stava nuotando in mare.

Chi sono Giovanna Zaganelli è direttore del Dipartimento di Scienze umane e sociali e docente di Critica letteraria e Letteratura comparata, Giuliana Grego Bolli, prorettore, è docente di Glottologia e linguistica e direttore del Centro di valutazione e certificazioni linguistiche, mentre il professor Enrico Terrinoni insegna lingua e letteratura inglese. Due soltanto, finora, le donne elette nella storia della Stranieri, iniziata nel 1925. A eleggere il rettore sono 11 professori di prima fascia, compresi i tre candidati, 27 di seconda, 12 ricercatori a tempo indeterminato, 5 a tempo determinato, un docente di lingua e cultura italiana per stranieri, due prof dalle categorie a esaurimento, 14 membri del personale tecnico, tre collaboratori ed esperti linguistici (i Cel) e due rappresentanti degli studenti.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.