lunedì 19 agosto - Aggiornato alle 11:49

«Raddoppio ferroviario Spoleto-Campello: ripartono i lavori, consegna a metà 2018»

Confronto tra deputato M5s Gallinella e Rfi sul cantiere infinito, per settembre prevista la riapertura della bretella di Eggi

Una delle due gincane eliminate (foto Fabrizi)

di C.F.

«Ripartono i lavori del raddoppio ferroviario Spoleto-Campello e la consegna è prevista in primavera». Passo in avanti sul cantiere infinito al centro di un incontro avvenuto nei giorni scorsi tra il direttetore Investimenti di Rfi, Daniele Moretti, e il deputato del M5s, Filippo Gallinella.

MEDIALAB: 2001-2017 CANTIERE INFINITO

Fine lavori Spoleto-Campello a metà 2018 Nel corso del confronto sull’infrastruttura a cui si lavora dal 2001 è emerso, così come riferito dal parlamentare, la decisione di Rfi di procedere al completamento di una parte del progetto iniziale senza indire un nuovo appalto per le lavorazioni mancanti. Per Gallinella si tratta «di un’operazione condivisibile, che permette di velocizzare le future esecuzioni per completare il raddoppio, per le quali si prevedono risparmi anche a fronte di eventuali interventi da fare su un binario destinato allo smantellamento. Rfi – dice il deputato del M5s – ha fatto la scelta meno onerosa e più veloce  per garantire un servizio più efficiente per gli utenti e più sicuro». Quindi il nuovo timing che Moretti ha assicurato al parlamentare umbro: «La fine dei lavori di potenziamento illustrati da Rfi è prevista per la metà del 2018 ma nel frattempo – dice Gallinella – continuerò a monitorare l’effettivo completamento dei lavori, con la promessa di un mio nuovo sopralluogo alla fine della primavera del prossimo anno, termine utile previsto da Rfi per la fine dell’opera».

https://www.youtube.com/watch?v=X4Y4F_Du_fA

Bretellina di Eggi pronta a settembre Nel cantiere sono in corso da alcune settimane gli interventi di realizzazione di un muro tra il tracciato ferroviaria e la parallela bretella di Eggi (Spoleto) che dallo stabilimento di Monini innesta sulla Flaminia in direzione Spoleto, risolvendo l’isolamento stradale della frazione con problemi di accesso alle due statali che gli scorrono accanto, ossia la Flaminia e la Tre Valli: «Su questo intervento – spiega Gallinella che ha anche compiuto un sopralluogo nel cantiere – si prevede il completamento entro settembre, risolvendo così il caos della viabilità stradale che ormai da anni patiscono soprattutto i residenti della zona».

@chilodice

Una replica a “«Raddoppio ferroviario Spoleto-Campello: ripartono i lavori, consegna a metà 2018»”

  1. gianfiorello ha detto:

    Gallinella, non ci perder tempo, se vuoi, fallo in maniera seria, andando a verificare le porcate fatte fino ad esso. Dal progetto ai fallimenti delle ditte, che si sono succedute in questa grande incompiuta. Che rimarrà tale se pensiamo al tratto Spoleto-Terni. Io mi inc…zzo se penso che sono stati soldi sperperati e purtroppo i 5* non lo hanno ancora capito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.