Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 29 gennaio - Aggiornato alle 17:42

«Pranzo gratis a chi decide di iscrivere i figli nella nostra scuola»

Iniziativa del Comune di Porano per attrarre alunni dai territori limitrofi ed evitare la riduzione delle classi

Mensa scolastica gratuita per gli studenti di fuori comune che sceglieranno di iscriversi alla scuola primaria e dell’infanzia Vittorio Bachelet di Porano. L’iniziativa rientra nel piano di iscrizioni 2023-2024 finalizzato a potenziare il numero di studenti per evitare la riduzione delle classi. Alla mensa potranno accedere tutti quei bambini di fuori comune che si iscriveranno entro il 31 gennaio alla prima classe. «L’obiettivo – spiegano il sindaco Marco Conticelli e l’assessore alla Scuola Giovanna Brunelli – è prima di tutto tutelare le famiglie ed i bambini di Porano che devono avere l’opportunità di compiere in continuità i primi anni del percorso educativo e scolastico nella propria scuola e nel proprio territorio di residenza. In tal modo si potranno confermare anche importanti opportunità professionali ed un indotto socio-economico sempre rilevante per una piccola comunità e per le sue attività commerciali».

Mensa gratuita L’obiettivo è quello di non perdere la continuità didattica e mantenere i posti di lavoro: «Anche il territorio di Porano, come sta avvenendo a livello nazionale – spiegano sindaco e assessore – pur non registrando un significativo decremento demografico rispetto al passato (attualmente 1.930 residenti) e rispetto anche ad altri comuni del comprensorio, evidenzia un calo delle nascite, in questo caso riferito all’anno 2017, che potrebbe incidere sulla realizzazione di nuove classi. Ciò comporterebbe una serie di significative ripercussioni quali l’interruzione di un ciclo scolastico e la perdita di una continuità didattica fondamentale per i bambini. Ulteriori conseguenze potrebbero essere rappresentate dalla perdita di posti di lavoro relativamente al corpo docente e Ata che sarebbe quasi impossibile ricostituire. Tutto questo in una fase in cui la scuola è oggi finalmente dotata di un corpo docente stabile dopo anni in cui, nell’arco dello stesso anno scolastico, le insegnanti cambiavano anche più di una volta, situazione che causava evidente disagio agli alunni. La scuola – chiosano Conticelli e Brunelli – funziona grazie alla competenza di un collaudato team di insegnanti a disposizione dell’istituto comprensivo Orvieto-Montecchio del quale la scuola di Porano fa parte e alla realizzazione di numerosi progetti legati soprattutto alla conoscenza e valorizzazione del territorio ricco di testimonianze storiche e risorse naturali. L’istituto Bachelet – concludono – rappresenta da tempo un punto di riferimento grazie anche alla costante collaborazione con l’amministrazione comunale che, tra l’altro, eroga un apprezzato servizio di mensa scolastica mettendo inoltre a disposizione il servizio di trasporto scolastico per uscite didattiche ed extrascolastiche».

I commenti sono chiusi.