mercoledì 21 novembre - Aggiornato alle 19:30

Perugia, dopo un anno e mezzo di attese e ritardi via alla ricostruzione della scuola Carducci

Lunedì 19 cerimonia per la posa della prima pietra con istituzioni, dirigenti scolastici,  genitori e azienda

Il cancello che delimita il cantiere (foto ©Fabrizio Troccoli)

di D.B.

Quando nel marzo 2017 la scuola Carducci-Purgotti fu demolita a causa dei danni inferti dal terremoto, la promessa era quella di ricostruirla per l’avvio del nuovo anno scolastico, tanto che i ragazzi avrebbero dovuto essere già da un pezzo sui nuovi banchi. Da allora però una catena di ritardi e intoppi ha impedito l’avvio dei lavori, per il cui avvio c’è però finalmente una data, quella del 19 novembre. Per lunedì alle 9 è infatti prevista la posa della prima pietra: una cerimonia alla quale parteciperanno la presidente della Regione Catiuscia Marini, l’assessore regionale all’istruzione Antonio Bartolini, il sindaco di Perugia Andrea Romizi, l’assessore comunale all’istruzione Dramane Waguè, la dirigente scolastica regionale Antonella Iunti, la dirigente scolastica della scuola Carducci Iva Rossi, il presidente del Consiglio d’istituto Raffaele Goretti e i rappresentanti dell’impresa, la Generali prefabbricato, che realizzerà l’opera. Quanto al termine dei lavori, nel giugno scorso durante l’ultima assemblea con le istituzioni è stato promesso che la nuova scuola sarà pronta per il nuovo anno scolastico.

LA PROMESSA: «PRONTA PER IL NUOVO ANNO SCOLASTICO»

VIDEO: LA DEMOLIZIONE DELLA SCUOLA

FOTO: LA SCUOLA IN MACERIE

I commenti sono chiusi.