sabato 16 dicembre - Aggiornato alle 23:33

Perugia-Ancona e Foligno-Civitanova, Tar boccia Anas: «Sua competenza vecchie strade»

Sospeso il verbale che passava alla Provincia la competenza dei tratti Valfabbrica – Casacastalda e la Valdichienti. Mismetti: «Troppi per nostre tasche»

Foligno-Civitanova (foto archivio Preziotti)

La competenza sui vecchi tratti delle direttrici Perugia-Ancona e Foligno-Civitanova, sostituite dai due rami della Quadrilatero resta all’Anas. Il Tar dell’Umbria ha sospeso gli effetti del verbale dell’Anas redatto il 29 agosto, con cui consegnava alla Provincia di Perugia 45 km di strade della SS 318 tra Valfabbrica e Casa Castalda e della SS 77 Valdichienti da Colle San Lorenzo fino al confine con le Marche. A dare la notizia è la Provincia in una nota.

Le motivazioni Il Tar motiva la decisione in quanto «non sembrano rinvenirsi i presupposti di legge affinché le si consideri variante», poiché le due strade in oggetto di fatto sono nuove realizzazioni. In più «ciò comporterebbe un’assunzione di responsabilità – scrive ancora il Tar – per la gestione delle strade con conseguente notevole aggravio del già precario equilibrio di bilancio della Provincia di Perugia». L’Anas aveva consegnato alla Provincia questi chilometri appellandosi all’articolo 4 comma 3 del Regolamento del Codice della Strada, che stabilisce che «quando nelle strade statali vengono eseguite varianti, i pezzi che rimangono vengono ceduti a Province o Comuni», ma in questo caso la lunghezza dei tratti è troppo elevata.

Costi troppo elevati Sull’ordinanza del Tar il presidente della Provincia Nando Mismetti e la consigliera con delega alla Viabilità Erika Borghesi esprimono «soddisfazione perché ha dato ragione alle nostre motivazioni. La gestione di questi ulteriori 45 chilometri – aggiungono – sarebbe stato un ulteriore carico per le nostre finanze in quanto si tratta di vie di comunicazione impegnative sia sotto il profilo del traffico veicolare, ma anche della loro ubicazione sull’Appennino. Infatti – prosegue Borghesi – proprio in questi giorni siamo intervenuti prontamente e responsabilmente con mezzi spargisale e sgombraneve nei tratti interessati da gelate e nevicate. La Provincia non è mai venuta meno agli impegni, ma insieme all’Area Viabilità ci stentiamo sollevati perché già ci troviamo a gestire una rete viaria regionale e provinciale importante e con risorse e maestranze limitate».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *