Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 25 ottobre - Aggiornato alle 13:19

Ospedale di Perugia, sospesi nove sanitari che si erano vaccinati: subito reintegrati

Il numero delle sospensioni comunicate nelle ultime ore scende dunque a 26

Un reparto dell'ospedale di Perugia (©Fabrizio Troccoli)

Scende a 26 il numero degli operatori sanitari sospesi dall’Azienda ospedaliera di Perugia per non aver adempiuto all’obbligo vaccinale. Venerdì infatti la direzione generale del Santa Maria della misericordia ha reintegrato nove persone che, nelle settimane scorse, si sono vaccinate; operatori che quindi, spiega la direzione, sono stati immediatamente reintegrati. Giovedì a criticare in modo molto duro le modalità con cui l’Azienda ha proceduto è stato il Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche: come spiegato dal coordinatore regionale Marco Erozzardi, alcuni professionisti sospesi si sono subito messi in contatto con il Nursind, spiegando di aver ricevuto la lettera nonostante si fossero vaccinati. Con la sospensione, adottata sulla base del decreto 44 del primo aprile scorso, si viene privati del «diritto di svolgere prestazioni o mansioni – ha spiegato giovedì l’ospedale – che implicano contatti interpersonali o comportano, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio».

LA SOSPENSIONE DEI SANITARI

I commenti sono chiusi.