sabato 19 gennaio - Aggiornato alle 00:39

Orvieto, via a scavi archeologici al Campo della Fiera: ricerche concentrate su grande tempio

Scavi al Campo della Fiera

Via alle ricerche archeologiche al Campo della Fiera di Orvieto. È scattata lunedì la sedicesima campagna di scavi a cura dell’Università di Perugia e diretta dalla prof Simonetta Stopponi che coordina giovani studenti universitari italiani e stranieri grazie al sostegno finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto e alla concessione ventennale dei terreni di Opera del Duomo, proprietaria dell’area in cui si concentrano le ricerche.

Via agli scavi al Campo della Fiera di Orvieto In particolare, gli scavi hanno finora documentato la centralità del ruolo per gli etruschi che qui, fin dal sesto secolo avanti Cristo, hanno fondato il santuario federale etrusco poi ristrutturato in epoca romana continuando a vivere in epoca medievale. Al centro della sedicesima campagna il grande tempio etrusco, posto nella sommità dell’area nella zona circostante l’edificio sacro, nel secondo complesso termale di epoca romana, nella domus romana ubicata al di sotto del refettorio medievale connesso alla chiesa di San Pietro in vetere. Durante la campagna saranno organizzate visite guidate e si prevede la quinta edizione dell’iniziativa Sotto il cielo degli Etruschi. Notte bianca al Fanum Voltumnae. Nella primavera del 2018, inoltre, i risultati dello scavo saranno in mostra al Museo di storia e dell’arte di Lussemburgo, sede dell’Unione europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.