lunedì 19 agosto - Aggiornato alle 21:07

Norcia, studenti per tre mesi nei container collettivi: ‘A scuola regolarmente e di mattina’

Pesano i mesi di impasse sulla sostituzione dei moduli del Battaglia che non saranno pronti prima di dicembre

Rosella Tonti

A Norcia primi tre mesi di lezione nei container collettivi che ospitavano gli sfollati. Questa la soluzione trovata per gli studenti medi del Battaglia per i quali, con grande ritardo e solo dopo la lettera appello della preside Rosella Tonti al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sono stati avviati i lavori di sostituzione dei prefabbricati, installati in fretta e furia dopo il terremoto del 30 ottobre 2016.

Dopo lunga attesa il via libera del Miur è arrivato l’11 maggio scorso, ma l’intervento non sarà completato prima di dicembre. «Gli studenti delle scuole superiori di Norcia – ha detto all’Ansa – torneranno sui banchi regolarmente l’11 settembre e svolgeranno le lezioni di mattina», ha detto la dirigente scolastica Tonti, aggiungendo che, «in attesa del completamento delle nuove strutture temporanee che ospiteranno gli studenti, con i lavori che saranno completati a dicembre – ha spiegato Tonti – abbiamo trovato questa soluzione che permette di svolgere l’attività scolastica nell’orario antimeridiano e quindi senza ricorrere ai doppi turni e senza impattare sugli altri istituti scolastici». Gli studenti fino a fine 2019, dunque, frequenteranno le lezioni nei container collettivi che hanno ospitato gli sfollati di Norcia, dopodiché dovrebbero essere pronti i nuovi moduli: «Siamo molto felici di questa soluzione – ha concluso Tonti – questo ci permette di non impattare negativamente sulla vita quotidiana delle famiglie e degli stessi alunni».

I commenti sono chiusi.