Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 24 settembre - Aggiornato alle 00:16

Niente Festa della cipolla a Cannara, ma largo all’Onion summer village in due ettari di parco

Dal 4 al 6 settembre mostra mercato e 40esima edizione rinviata al 2021. Avanti con l’iter per l’Igp

Cipolla fritta

Il Covid 19 fa saltare anche la Festa della cipolla di Cannara, ma dal 3 al 6 settembre largo alla mostra mercato al parco XXV aprile trasformato in Onion summer village. Rinviata al 2021 la quarantesima edizione della sagra, ma la cittadina umbra non rinuncia a celebrare i prodotti della terra, primo fra tutti la cipolla, accanto ad altri prodotti tipici e produzioni agricole tradizionali umbri

La mostra mercato di quattro giorni sarà aperta dalle 18.30, mentre la domenica si inizia alle 10.30, con l’evento che darà spazio anche per l’oggettistica, l’artigianato artistico e l’antiquariato. Realizzata con il contributo del Gal Valle Umbra e Sibillini, la mostra mercato proporrà anche street food, con gli ospiti che potranno passeggiare tra le bancarelle e poi accomodarsi negli oltre 2 ettari di parco, in modo tale da consumare i cibi nel rispetto delle prescrizioni anti contagio. «È chiaro che la situazione attuale – ha spiegato Roberto Damaschi, presidente dell’Ente Festa della cipolla – ci impone l’osservanza di norme per il contenimento di Covid-19 e abbiamo quindi deciso di mantenere un profilo ‘sostenibile’ della Festa, dando il giusto risalto all’operosità dei produttori agricoli cannaresi attraverso la mostra mercato, ma senza rinunciare alla buona cucina».

Malgrado il Covid 19, comunque, va avanti l’iter per attribuire il marchio Igp alla cipolla di Cannara: «Siamo in dirittura d’arrivo» ha commentato il sindaco di Cannara, Fabrizio Gareggia, spiegando che «è stato definito il Disciplinare di produzione e l’Areale di produzione. Il Parco tecnologico 3A sta ultimando le analisi tecniche del prodotto e non appena saranno pronte questa amministrazione potrà inoltrare la documentazione al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali».

I commenti sono chiusi.