Quantcast
lunedì 26 settembre - Aggiornato alle 08:05

Narni, laboratori di danza africana e concerti: altre 48 ore di eventi al Parco dei Pini

Iniziative per la Giornata mondiale del rifugiato e per la Festa della Musica organizzate tra lo Scalo e il centro storico

Nuovi appuntamenti al Parco dei Pini di Narni Scalo per la Giornata mondiale del rifugiato del 20 giugno e della Festa della musica del 21 giugno. Dopo il successo di sabato sera con l’Orchestra Popolare di Via Leuca, giovedì è in programma dalle 17 alle 18 Keba Seck, ossia il laboratorio di danze africane per adulti e bimb, cui seguirà lo spettacolo degli allievi dell’associazione Attenti al kane e Parco in musica, oltreché che dalla hip hop band Gdg Unit. A chiudere la Giornata mondiale del rifugiato gli Africa Djembe con un concerto di musica tipica del Senegal che verrà eseguito con strumenti tradizionali e balli, mentre alla Sala internet point sarà proiettato il film Paese Nostro. Il film che avremmo voluto mostrarvi parte II del collettivo ZaLab. Venerdì 21 giugno, invece, nella sala DigiPass di Narni alle 17 è il turno del docufilm Io non sono quel che sono della compagnia teatrale Occhi sul mondo e mostra fotografica Con gli occhi di Ulisse curata dall’associazione Sator, realizzati nell’ambito del progetto Sprar Narni disagio mentale, a cura dell’azienda pubblica Beata Lucia. Seguirà poi tavola rotonda sul tema “Europa e immigrazione” a cura di NdiNarni, Arci Terni e associazione San Martino, cui interveranno Nadan Petrovic (Università La Sapienza Roma); Roberto Rapaccini (esperto di geopolitica); Francesco Camuffo (Presidente ARCI Terni); e Francesco Venturini (Presidente Associazione San Martino). Alle 20.30 del 21 giugno, poi, al Parco dei Pini è di scena la Festa del musica con Corrado Re, Fat Thunder Acoustic trip e per finire dj set , mentre nella Sala internet point proiezione del docufilm “Io non sono quel che sono” a cura dell’azienda pubblica Beata Lucia (info e contatti 392/9438387 – www.arciterni.it).

I commenti sono chiusi.