giovedì 22 giugno - Aggiornato alle 16:23

Alla narnese Chiara Pettirossi la borsa di studio di ‘Terni città universitaria’

Alla brillante ex studente del Gandhi oggi iscritta al Politecnico di Milano il riconoscimento in memoria del prof Viscione

Alla narnese Chiara Pettirossi la borsa di studio di ‘Terni città universitaria’. E’ stato consegnato martedì il riconoscimento voluto dall’associazione per ricordare Giulio Viscione, socio fondatore scomparso nel 2013, e premiare l’impegno degli studenti. A essere selezionata è stata l’ex studentessa del liceo scientifico Gandhi di Narni che nell’ultimo triennio di scuola superiore ha sempre mantenuta una media superiore al 9 per poi diplomarsi col massimo dei voti. Alla Pettirossi che oggi è iscritta al Politecnico di Milano la borsa di studio è stata consegnata in Comune alla presenza del sindaco Francesco De Rebotti e della dirigente scolastica. L’iniziativa dell’associazione Terni città universitaria, ormai giunta alla sua terza edizione, vuole rendere omaggio a Viscione, uomo di cultura, artista e dirigente scolastico, prematuramente scomparso nel febbraio dell’anno 2013. In sua memoria, in riconoscenza della sua figura e del ruolo che ha svolto come promotore culturale, l’associazione ha quindi premiato la Pettirossi, scegliendola fra coloro che hanno completato a giugno il percorso di studi secondario del liceo Gandhi di Narni, dove insegnava Viscione.