Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 27 febbraio - Aggiornato alle 11:13

Meteo, almeno dieci giorni di primavera con massime anche oltre i 20 gradi

Non si assisteva a una fase di stabilità così lunga dall’ottobre scorso, ma è relativamente una buona notizia

Lago Trasimeno

Almeno dieci giorni di primavera. Lo dice Umbria meteo che prevede fino al 3 marzo cieli sereni e temperature massime a tratti anche sopra la media, che evidenzia come si tratti di una delle fase anticicloniche più lunghe registrate dall’ottobre scorso. La notizia è buona fino a un certo punto, specie per gli umbri residenti nella provincia di Perugia, che fino al 28 febbraio dovranno fare i conti con il livello massimo di restrizioni, ossia quelle previste per la zona rossa rafforzata dalla chiusura delle scuole. Inoltre, come fanno notare gli esperti, c’è da «fare attenzione al vortice polare che come ogni fine stagione dovrà disfarsi: più questa disgregazione sarà avanzata nel tempo, per esempio ad aprile, maggiore sarà il rischio di un colpo di coda invernale con una fase instabile a carattere freddo se non addirittura gelate tardive»

Meteo, almeno dieci giorni di primavera  Un assaggio della parentesi di bella stagione si è avuta nel weekend appena trascorso, quando in tutte le cittadine dell’Umbria è tornato ad affacciarsi il solo dopo un autunno e un inverno contraddistinto da abbondanti precipitazione. E così sarà per tutta la settimana e buona parte della prossima, almeno stando agli esperti, che per lunedì prevedono sull’Umbria qualche temporanea stratificazione nuvolosa che potrà transitare nella giornata di lunedì 22 febbraio ma poi saranno cieli sereni con notevole soleggiamento e solo qualche nebbia tra la notte e il primo mattino nei principali fondovalle, temperature massime fin sui 18-23 gradi a metà settimana, mentre le minime girano tra 2-7 gradi. «Durante il prossimo fine settimana – secondo Umbria meteo – le temperature inizieranno a scendere anche se non di molto: le nubi forse torneranno ad inizio marzo anche se per ora le proiezioni ci mostrano una probabile resistenza dell’anticiclone sopra l’Italia fino almeno a mercoledì 3 marzo».

I commenti sono chiusi.