domenica 9 dicembre - Aggiornato alle 21:33

Marco Materazzi apre ‘Space 23’ a Perugia, oggi l’inaugurazione

Marco Materazzi - foto Fabrizio Troccoli

di Lucia Caruso

Chi pensa che a Perugia i negozi si chiudono soltanto potrebbe avere motivo di ricredersi. Non fosse per il fatto che chi ha deciso di aprirne uno non è un commerciante o imprenditore qualunque. Ma Marco Materazzi, una legenda per la città e per i grifoni. Chi lo segue nelle sue iniziative e sulla sua pagina Facebook lo invita a inaugurare i suoi spazi in tutte le città italiane. Ma Materazzi ha scelto Perugia, in barba alla crisi, in barba ai sospetti sul rischio d’impresa, in controtendenza.

L’appuntamento Insomma c’è attesa per l’apertura del nuovo negozio sportivo dell’ex biancorosso e di  Stefano Mancinelli (cestista della PMS Torino), che si chiamerà Space23, con l’inaugurazione oggi 23 settembre alle 19.30. A riscaldare i motori aspettando il taglio del nastro ci pensa l’ex giocatore perugino e nerazzurro che ha posta sul proprio profilo Facebook una foto della città.

Altri big A seguito della entusiasmante esperienza avviata a Milano il 5 giugno 2012 con l’apertura dello store su Corso Garibaldi 104, i due atleti hanno deciso di proseguire l’avventura in terra umbra. Space23 nelle intenzioni vuole essere un negozio ideato da due atleti al servizio degli altri atleti. Il punto vendita perugino aprirà in via Yuri Gagarin a Ellera di Corciano. All’inaugurazione sarà presente ovviamente Materazzi. C’è attesa anche per altri big del calcio e dello sport nazionale e non solo. Se si dovesse replicare l’inaugurazione milanese sono davvero tanti e imprevedibili i volti noti dello sport che potrebbero partecipare all’apertura del nuovo negozio.

L’incontro in Comune Questa mattina c’è stato un incontro a palazzo dei Priori tra l’ex calciatore Marco Materazzi – che accompagnava una importante personalità di Singapore e alcuni imprenditori che stanno investendo in quella Repubblica – e l’assessore allo Sport Ilio Liberati. Materazzi, già impegnato come imprenditore, sta cercando di attivare collaborazioni anche estere, per realizzare, lui perugino d’adozione, progetti che possano caratterizzare ancora di più Perugia come città dello sport. L’interesse dell’ex calciatore coincide con quello dell’amministrazione comunale, ha detto Liberati, «in quanto in questo periodo storico non si possono realizzare nuove strutture sportive al di fuori di una collaborazione con partner privati, che investano risorse anche per la gestione degli stessi impianti». L’assessore ha ricordato come la provincia di Perugia sia al decimo posto in una graduatoria nazionale, elaborata da un importante centro di ricerca, per indice di attrattività sportiva. «Perugia, con tutto il mondo del volontariato, con l’impegno delle federazioni e dei loro dirigenti, con le 220 associazioni, i 122 impianti adeguatamente attrezzati e con gli investimenti messi in campo, è verosimile che ottenga una performance ancora migliore». Il Sud-Est asiatico e l’Estremo Oriente, ha concluso l’assessore, «ultimamente stanno mostrando un particolare interesse verso la nostra regione e la nostra città, e noi siamo pronti a verificare la fattibilità delle eventuali proposte progettuali, non solo su nuovi spazi, ma – nel rispetto del piano attuativo – anche all’interno dell’area Pian di Massiano. Idee progettuali che tendano alla sua riqualificazione e favoriscano un’attrattività ancora maggiore nei confronti dei giovani e delle tante famiglie che già oggi lo frequentano».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.