lunedì 18 febbraio - Aggiornato alle 03:06

Leonardo Cenci ‘festeggia’ i cinque anni di lotta contro il cancro: dal buio alla maratona di New York

Una sfida fatta di forza e coraggio. Il messaggio del ‘guerriero’: «Dovevo vivere solo pochi mesi e invece sono ancora qui a lottare grazie a voi»

Leonardo Cenci all'inizio della lorra contro il cancro e ora

di Iv. Por.

Era il 9 agosto del 2012 e Leonardo Cenci si stava allenando in vista della della maratona di New York di inizio novembre. Leo era un atleta, aveva già al suo attivo diverse maratone, ma da qualche settimana si sentiva più affaticato. Normali controlli e la notizia terribile: un cancro molto aggressivo a polmoni e cervello con metastasi. Un colpo da tramortire anche un supereroe. E, invece, dopo i primi tempi terribili con la chemio che gli deforma il corpo e deprime lo spirito, Leo in un supereroe ci si trasforma. Nasce lì un uomo nuovo che diventa anche un personaggio pubblico. Un simbolo della lotta per la vita. Tanto che, a novembre scorso, il sogno newyorkese diventa realtà: corre la maratona (in un tempo dignitosissimo) e si appresta a fare il bis. Ma soprattutto la sua associazione ‘Avanti tutta onlus’ è ormai un punto di riferimento importantissimo nel sostegno materiale e morale di chi affronta una sfida terribile contro la malattia.

Il messaggio di Leo «Dovevano essere solo pochi mesi ed invece – dice Leonardo nel giorno del quinto anniversario dalla notizia che gli ha stravolto l’esistenza – oggi è un giorno speciale per me, un altro miracolo raggiunto. Esattamente 5 anni fa mi fu diagnosticato il cancro, che avrebbe dovuto farmi fuori in quattro quattr’otto. E invece sono ancora qua, pronto a spegnere le 5 candeline, ma prima di soffiarci energicamente esprimerò il mio desiderio, che non è quello di guarire, poiché ho la consapevolezza che ci dovrò convivere fino all’ultimo respiro, bensì quello di poter lasciare all’umanità un forte messaggio di speranza, dimostrando che se uno vuole e si è disposti a mettercela tutta anche con un brutto cancro si riesce a fare una vita serena, felice, appagante e dignitosa; seppure certo con molta fatica. E dopo questi primi 5 anni ringrazio ognuno di voi per l’affetto, la stima, il sostegno e l’incitamento per farcela che mi date per affrontare al meglio questa mia sfida per riuscire a rimetterlo in gabbia quanto prima. Vi assicuro che ognuno di voi mi riesce a dare la giusta forza per continuare a lottare come un guerriero».

 

 

2 risposte a “Leonardo Cenci ‘festeggia’ i cinque anni di lotta contro il cancro: dal buio alla maratona di New York”

  1. Anna Edelweiss Pronti ha detto:

    …..e tu sei la nostra forza, Leo. Avanti tutta‼️

  2. Paolo ha detto:

    Ciao Leo, sono Paolo di Brugherio (MB) ti ho conosciuto oggi alla trasmissione radio di Platero.
    Anch’io come te ho avuto il regalo di un adenocarcinoma polmonare con attaccamento di costola e pleure.
    Ormai è passato un anno e la Bestia sta dormendo, questo grazie alla chemio iniziale e il mantenimento che sto facendo.
    Non mi manca la forza di andare avanti anche perché ho un bambino di 12anni, ed è la mia Benzina, ma quando sento storie come la tua mi ricarico al 1000% e vado avanti..
    Ciao e Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.