Quantcast
lunedì 4 luglio - Aggiornato alle 18:08

Leonardo Cenci dall’ospedale: «Sono già in piedi, il cancro non mi toglie la voglia di lottare»

Dopo la crisi e il ricovero dei giorni scorsi l’atleta perugino sui social: «Farò tribolare la malattia ma voi statemi vicini»

Leo Cenci in ospedale con i genitori

È già in piedi Leonardo Cenci. Dopo il ricovero dei giorni scorsi per un improvviso aggravamento del cancro, che gli aveva causato una perdita di vista e di voce, le cure del reparto di Oncologia medica hanno sortito effetto. Così l’atleta perugino, diventato simbolo della lotta alla malattia con la sua associazione Avanti tutta, è tornato a farsi sentire sui social.

Non smetto di lottare «In queste 72 ore di ricovero in oncologia – scrive su Facebook – come potete vedere seppure con tenacia e tanta fatica sono già in piedi dopo questa improvvisa impennata del cancro che mi ha causato notevoli danni; ma in questi 3 giorni non è riuscito a togliermi la voglia di lottare, e credo proprio che non ci riuscirai mai. Convivere con un brutto cancro in modo sereno – prosegue -, sentire l’amore dei miei genitori e delle persone che mi vogliono bene, il sostegno di ognuno di voi che con le vostre preghiere? con un commento o con un “like” mi fate sentire amato e felice».

Giorni di riposo «E poi – continua Leo – c’è il buon Dio, che mi ha dato un’enorme croce da portare sulle spalle forse perché in cuor suo sapeva che nonostante tutto sarei stato in grado di donare emozioni e messaggi positivi per gli altri.. Ora però sono obbligato a prendere una fase di riposo per riuscire a rimettermi in forza, e ve lo dico con il cuore non abbandonatemi che io senza il vostro affetto e il vostro sostegno probabilmente non riuscirei ad affrontare il brutto cancro con la stessa grinta. L’avrà capito “l’ospite” che lo farò tribolare e non poco prima di farmi passare a miglior vita?».

I commenti sono chiusi.