Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 3 luglio - Aggiornato alle 22:42

Infiltrazioni mafiose nell’imprenditoria, imprese a scuola di protezione e sicurezza

Intesa stipulata a livello nazionale trova applicazione a nche a Terni: ecco chi sono i soggetti promotori

Foto di Christian Dubovan

Dal 26 maggio, e fino al prossimo mese di settembre, presso la sede ternana di Confapi i carabinieri del comando provinciale di Terni e la locale Confederazione Italiana della Piccola e Media Industria, avvieranno un ciclo di incontri tra propri rappresentanti e iscritti, al fine di dare attuazione al protocollo d’intesa tra l’organizzazione datoriale delle piccole e medie imprese e l’Arma siglato a Roma a giugno dello scorso anno per la tutela del patrimonio informativo aziendale attraverso la prevenzione dell’utilizzo illegale dei dati, per la salvaguardia dagli illeciti ambientali e per il contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata nell’attività economica.

Confapi Lo scopo comune dell’iniziativa è quello di contribuire alla creazione delle condizioni di sicurezza e rispetto della legge di cui un’economia sana ha bisogno. L’accordo nazionale trova la propria ragion d’essere nella necessità di tutelare le imprese a rischio di infiltrazioni mafiose e per promuovere la cultura della legalità e l’imprenditorialità sana dell’economia italiana. Gli incontri che si terranno derivano da un programma condiviso ed affronteranno tematiche di interesse; vedranno il succedersi di diversi relatori anche allo scopo di aggregare il mondo del lavoro e degli imprenditori con quello dei tutori della legalità suggellando l’indispensabile rapporto di collaborazione tra cittadini e forze dell’ordine. Si parlerà di cybersicurezza, ma anche di prevenzione e contrasto, del rischio di infiltrazioni mafiose nelle aziende alle amministrazioni e controllo giudiziario delle aziende stesse, dalla tutela dell’ambiente alla prevenzione delle fattispecie criminose ed agli illeciti amministrativi nel mondo del lavoro.

il Comandante Provinciale dei Carabinieri Colonnello Davide Milano, il Responsabile del protocollo di Confapi Terni Dr. Cesare
Cesarini ed il Tenente Colonnello Marco De Martino

I commenti sono chiusi.