Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 29 gennaio - Aggiornato alle 22:43

Incendio Nera Montoro, scatta ordinanza: divieti nel raggio di tre chilometri

Misure precauzionali per la salute pubblica in attesa dei risultati delle analisi: stretta sui prodotti alimentari coltivati

Comune di Narni

«Entro il raggio di tre chilometri dall’incendio è fatto divieto di consumo di prodotti alimentari coltivati, quali ortaggi, frutta e di funghi epigei spontanei, nonché la molitura di olive se non dopo lungo e accurato lavaggio». È quanto prevede l’ordinanza emessa dal Comune di Narni in seguito all‘incendio che mercoledì tardo pomeriggio ha coinvolto la cabina di trasformazione della corrente che alimentava diverse attività produttive all’interno dell’area industriale di Nera Montoro (Narni). Il provvedimento che individua un’area di salvaguardia di tre chilometri è stato preso «in via cautelativa in attesa dei primi risultati delle analisi effettuate in accordo con Arpa Umbria e Usl Umbria 2».

Incendio Nera Montoro, analisi in corso Le cause dell’incendio sono in corso di accertamento da parte dei vigili del fuoco. «L’Arpa Umbria – si legge nell’ordinanza – ha seguito le fasi dello spegnimento e ha posto in opera le prime attività di monitoraggio mediante l’installazione di campionatore portatile per la verifica dello stato della qualità dell’aria. L’attenzione si è allargata alla valutazione di eventuali ricadute sulle altre matrici ambientali provocate dall’incendio e in particolare sull’eventuale interessamento del suolo e del vicino fiume Nera». Le misure prese dal Comune «in via precauzionale perdureranno fino alla definizione dei modelli di ricaduta degli inquinanti che verranno elaborati nel prossimi giorni».

 

I commenti sono chiusi.