Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 8 agosto - Aggiornato alle 19:38

Il giorno del gran perdono di Assisi: Francesco lo desiderò e lo ottenne. Ed è per tutti

L’indulgenza plenaria della Porziuncola. Il programma, il significato e tutte le informazioni sul Perdono

La porziuncola, la chiesa amata da San Francesco. foto Fabrizio Troccoli

Papa Onororio III, il primo pontefice che si trovò davanti a questa nuova festa, del tutto particolare. Fu lui a concedere a San Francesco l’indulgenza richiesta. Annus Domini 1216, papa Onorio III la concede a tutti i fedeli, su richiesta dello stesso santo di Assisi. Il cosiddetto “Diploma di Teobaldo”, talora indicato anche con il nome di “Canone teobaldino”, è il principale documento storico relativo alla concessione di questa indulgenza. Il documento fu redatto dal frate minore e vescovo di Assisi Teobaldo (donde il nome) ed emanato dalla curia vescovile assisiate il 10 agosto 1310. Il conclave, si era tenuto proprio vicino ad Assisi, a Perugia e Francesco – dopo il leggendario sogno dell’indulgenza della Porziuncola – corre dal pontefice (da poco eletto) Onorio III. Dunque, il primo nome della Santa Sede che ha a che fare con questa nuova festa è proprio Onorio III, il 117esimo successore di Pietro. Lo ricorda Sanfrancescopatronoditalia.it, il sito della sala stampa del Sacro convento di Assisi in un articolo.

Ma di quale sogno di San Francesco parliamo? San Bonaventura, nella sua vita di san Francesco, scrive: “Riguardo a questo luogo [Santa Maria degli Angeli o della Porziuncola], un frate, a Dio devoto, prima della sua conversione ebbe una visione degna di essere riferita. Gli sembrò di vedere innumerevoli uomini, colpiti da cecità, che stavano attorno a questa chiesa, in ginocchio e con la faccia rivolta al cielo. Tutti protendevano le mani verso l’alto e, piangendo, invocavano da Dio misericordia e luce. Ed ecco, venne dal cielo uno splendore immenso che, penetrando in loro tutti, portò a ciascuno la luce e la salvezza desiderate” (Leggenda maggiore II, FF 1048-1049).

La Porziuncola dunque come il luogo del Perdono, dove bisogna recarsi penitenti e pregare per ricevere l’indulgenza plenaria, secondo quanto stabilito dalla chiesa. E il 2 agosto, come la data del Perdono di Assisi.

«La Porziuncola – riporta assisiofm.it il portale dell’Ordine dei frati minori – è una “porta sempre aperta” per tutti quelli – pellegrini e gente del luogo – che vogliono attingere alla grazia di Dio attraverso l’esperienza della Riconciliazione. Nei giorni del Perdono, tale grazia è vissuta assieme alle migliaia di pellegrini, giovani e meno giovani, ma tutti desiderosi di percorrere il proprio pellegrinaggio, anche solo di pochi metri, per varcare la “porta della vita eterna” e ricevere il dono dell’Indulgenza plenaria»

Il 29 luglio alle ore 19 è iniziato il Triduo in preparazione al Perdono, mentre sabato 1 agosto è stato il giorno dell’apertura della solennità del Perdono. Dalle ore 12 del 1° agosto, fino alle ore 24 del 2 agosto, l’Indulgenza plenaria concessa alla Porziuncola quotidianamente, si estende a tutte le chiese parrocchiali sparse nel mondo e anche a tutte le chiese francescane.

Domenica 2 agosto è possibile partecipare alle numerose celebrazioni eucaristiche (ore 6-8-10-11.30-16.30-18) previste. S.E. Mons. Vittorio Viola presiede la solenne celebrazione delle ore 11.30. Il neoeletto Ministro provinciale dei Frati Minori di Umbria e Sardegna, presiede alle ore 19 i Secondi Vespri della Solennità del Perdono.

Durante i due giorni è possibile, per i pellegrini – compatibilmente con le norme previste dalle dispozioni ministeriali – di accostarsi al Sacramento della Riconciliazione.

Per i giovani, un itinerario sul web è stato pensato per far vivere l’esperienza del Perdono di Assisi anche a chi non fisicamente presente in Assisi. L’1 agosto alle 17.00, sui Canali social “Frati Assisi”, catechesi penitenziale per preparare l’esperienza della confessione sacramentale. Giorno 2 agosto, alle ore 20.30, in Porziuncola, Veglia di preghiera. giorno 3 agosto, alle 11.30, Celebrazione eucaristica presieduta da Mons. Rodolfo Cetoloni. Sarà possibile seguire tutti i principali eventi in diretta mediante la WebTV della Porziuncola, dalla App gratuita “Frati Assisi” e dai Canali social “Frati Assisi” Facebook e Youtube

Domenica 2 agosto 2020
ore 6 – 8 – 10 – 11.30 – 16.30 – 18: Celebrazione Eucaristica

ore 11.30: Solenne Celebrazione Eucaristica
Presiede S.E. Mons. Vittorio Viola, Vescovo di Tortona

ore 19.00: Secondi Vespri della Solennità
Presiede il Ministro provinciale dei Frati Minori di Umbria e Sardegna

ore 20.30: DIRETTA WEB Vegli di preghiera per giovani in Porziuncola

BASILICA APERTA fino alle ore 23.00

Lunedì 3 agosto 2020
ore 11.30: Celebrazione Eucaristica
Presiede Mons. Rodolfo Cetoloni

Oltre alle celebrazioni in Basilica, giovedì 30 luglio alle ore 16.40 Radio Maria trasmetterà l’ORA DI SPIRITUALITÀ in diretta dal Santuario della Porziuncola.

Sarà possibile seguire tutti i principali eventi in diretta mediante la WebTV della Porziuncola, dalla App gratuita “Frati Assisi” e dai Canali social “Frati Assisi” Facebook e Youtube

I commenti sono chiusi.