venerdì 22 febbraio - Aggiornato alle 13:36

Giornata mondiale della gioventù a Panama, dall’Umbria 59 giovani per incontrare il Papa

Via alla settimana di preghiera per l’unità dei cristiani: ecco tutti gli appuntamenti nella diocesi di Assisi

Saranno circa 900 i giovani italiani che parteciperanno alla Giornata Mondiale della Gioventù di Panama (22-27 gennaio 2019) con Papa Francesco, dal tema ‘Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola’ (Lc 1,38). Le regioni con più partecipanti risultano essere il Triveneto, la Lombardia, il Piemonte, le Marche e l’Umbria. Dalle Chiese diocesane della terra dei Santi Benedetto e Francesco, infatti, partiranno per Panama, a partire dal 16 gennaio, 59 persone tra giovani e sacerdoti accompagnatori. L’episcopato umbro sarà rappresentato dal cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo metropolita di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza episcopale italiana. «La Giornata Mondiale della Gioventù – afferma mons. Renato Boccardo arcivescovo di Spoleto-Norcia e presidente della Conferenza episcopale umbra – è sempre un’occasione di festa, di riflessione, di interculturalità. Dunque un momento che offre preziosi stimoli formativi umani e cristiani. Auguro allora ai giovani umbri di saper approfittare con sapienza di questo ‘tempo di grazia’ perché tornando a casa siano ogni giorno di più portatori credibili e testimoni gioiosi del messaggio evangelico per la costruzione della civiltà dell’amore anche in questa nostra regione».

La settimana di preghiera nella diocesi di Assisi ‘Cercate di essere veramente giusti’ è il tema della settimana di Preghiera per l’unità dei cristiani 2019, proposto ed elaborato dalle comunità cristiane dell’Indonesia. Nella diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino le celebrazioni, una o più ciascun giorno, costituiranno come un ottavario peregrinante che inizierà venerdì 18 alle ore 20,45 nel Santuario della Spogliazione e si concluderà venerdì 25 alle ore 20,45 nella cattedrale di San Rufino. Gli altri appuntamenti saranno sabato 19 alle ore 20,45 nella chiesa di San Masseo con la fraternità di Bose e alle ore 21,15 nella Basilica di Santa Maria degli Angeli, mentre domenica 20 alle ore 17,30 con i Vespri nella Basilica di Santa Chiara. Lunedì 21 la celebrazione, a cui parteciperà padre Petru Heisu della parrocchia ortodossa rumena di Perugia, sarà alle ore 20,45 nella Basilica Inferiore di San Francesco; martedì 22 nuovamente doppio appuntamento, uno alle ore 20,45 nella chiesa di Santa Maria sopra Minerva e l’altro alle ore 20,45 nella parrocchia di San Michele a Bastia Umbra a cui parteciperà ancora padre Heisu. Mercoledì 23 alle ore 20,45 la preghiera sarà ospitata nella chiesa di San Pietro e il 24 alle ore 20,45 nell’oratorio di San Francesco-San Leonardo, animata dalla congregazione anglicana.
“L’auspicio – dichiara Marina Zola, presidente della Commissione diocesana per l’ecumenismo – è che gli otto giorni dedicati alla preghiera per l’unità delle chiese vedano singoli e comunità impegnarsi concretamente in azioni di unità, giustizia e solidarietà contribuendo fattivamente alla costruzione della pace”.

I commenti sono chiusi.