Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 18 gennaio - Aggiornato alle 20:54

Gabelletta-Maratta, cavalcavia da demolire e ricostruire: procedura per affidare l’appalto

Il Comune di Terni avvia un’indagine di mercato, consegna lavori prevista per marzo

di M. R.

L’intervento sulla Gabelletta-Maratta è finanziato con contributo Regione Umbria accertato dal Comune di Terni per l’intero importo di poco più di 1,4 milioni di euro. Il progetto prevede la demolizione del cavalcavia esistente e la realizzazione di un nuovo cavalcavia sopra la S.S.
675 a graticcio di travi prefabbricate e le connesse opere di finitura e la base d’asta è fissata a quota 899mila euro per lavori da ultimare entro 250 giorni dalla data di consegna dei lavori prevista per il prossimo marzo.

Gabelletta-Maratta I dettagli emergono dal documento pubblicato dal Comune: Palazzo Spada ha avviato la procedura negoziata per affidare l’appalto dei lavori per completare il collegamento viario tra le due aree della città di Terni. Si tratta di  un’indagine di mercato, non vincolante per l’ente, finalizzata all’individuazione, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità, trasparenza, concorrenza e rotazione, di 15 operatori economici da invitare alla procedura negoziata senza previa pubblicazione di bando,  ai quali sarà richiesto, con lettera di invito, di presentare offerta. Nel caso in cui arrivassero meno di dieci manifestazioni di interesse l’Ente si riserva la facoltà di integrare l’elenco degli operatori economici da invitare alla procedura negoziata fino al raggiungimento del numero minimo di dieci invitati, individuando direttamente dal mercato i concorrenti da invitare nel rispetto dei requisiti di partecipazione.

Terni La presente procedura è interamente gestita mediante la piattaforma telematica di negoziazione “Portale Acquisti Umbria” Net4market – CSAmed s.r.l. di Cremona (CR), di cui si avvale la stazione appaltante per le operazioni di gara, raggiungibile all’indirizzo web alla sezione “Elenco bandi e avvisi in corso”.  L e richieste di chiarimento possono essere inoltrate entro e non oltre il termine indicato nel disciplinare telematico (ore 12:00 del giorno 27/01/2021). Le offerte dovranno invece pervenire entro l’8 febbraio. L’importo soggetto a ribasso sfiora i 650 mila euro. Tutti i dettagli sono disponibili sul sito istituzionale di Palazzo Spada.

I commenti sono chiusi.