Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 3 luglio - Aggiornato alle 22:45

Finale di Conference League Roma-Feyenoord: nel nuovo stadio di Tirana manufatti made in Umbria

Le pareti termiche Elcom System degli stabilimenti di Todi per lo scenografico controsoffitto

Lo stadio di Tirana che ospiterà, il 25 maggio, la finale Roma – Feyenoord, oltre ad essere un progetto tutto italiano, presenta manufatti innovativi realizzati in Umbria. Si tratta delle termopareti Elcom System, impiegate per realizzare lo scenografico controsoffitto della nuova Arena Kombëtare, in grado di ospitare fino a 22.500 spettatori.

Da sapere L’impianto è stato costruito, con l’aiuto del programma di assistenza HatTrick della Uefa, sul sito dell’ex stadio Qemal Stafa nel centro della capitale albanese. Il nuovo complesso, inaugurato a novembre 2019, ha un aspetto moderno, con una torre angolare alta 112 metri, ma onora la sua storia con le tribune che prendono i nomi dall’eroe della seconda guerra mondiale Qemal Stafa e dalle bandiere dei club locali: Panajot Pano del Partizani, Fatmir Frashëri del KF Tirana e Vasillaq Zëri della Dinamo Tirana. Il nuovo stadio è un’opera di architettura e di ingegneria completamente Made in Italy, firmata da Marco Casamonti fondatore dello studio fiorentino Archea Associati, che ha appunto tra i suoi partner la Elcom System di Pantalla, orgogliosa di aver contribuito a realizzare un monumento contemporaneo in grado di valorizzare, attraverso un’infrastruttura dedicata allo sport, l’immagine e il ruolo della capitale albanese.

I commenti sono chiusi.