Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 30 giugno - Aggiornato alle 19:32

Festa delle Acque a Piediluco, valutazioni in corso per i fuochi d’artificio sul lago

Nodo sicurezza mette a rischio il tradizionale spettacolo pirotecnico, si susseguono i tavoli tecnico-istituzionali

Fuochi d'artificio (foto Umbria24)

di M.S.G.

Sono a rischio i tradizionali fuochi d’artificio a Piediluco in occasione del 2 luglio, giornata di punta della Festa delle Acque. Infatti, in seguito ad una riunione del comitato di sicurezza, la questura di Terni ha deciso di dire stop allo spettacolo pirotecnico, ma non tutto è perduto. Via a tavoli tecnico-istituzionali per valutare la situazione.

Fuochi a Piediluco A frenare il nulla osta il rischio incendi, ma per i cittadini e gli amanti della tradizionale festa la serata dei fuochi è un evento al quale difficilmente si può rinunciare. La suggestione delle luci che si riflettono sull’acqua è una magia alla quale soprattutto gli organizzatori della serata non vogliono dire di no. A tal proposito sarebbe in atto una vera e propria moral suasion per convincere le autorità che l’evento possa svolgersi in totaale sicurezza. Ed ecco che al vaglio ci sono altre soluzioni per salvare la serata. Come riferiscono fonti Comunali tra la Pro loco e l’amministrazione di Palazzo Spada il tavolo delle trattative è ancora aperto. La decisione dello stop allo spettacolo pirotecnico potrebbe quindi non essere definitiva. A confermarlo a Umbria 24 è l’assessore agli Eventi Stefano Fatale: «Si sta lavorando – dichiara tramite l’ufficio stampa dell’ente – per garantire lo show in sicurezza, magari con l’ausilio di una piattaforma in mezzo al lago che scongiuri ogni rischio di incendio».

I commenti sono chiusi.