Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 30 gennaio - Aggiornato alle 00:04

Dopo più di mezzo secolo don Stefano saluta i suoi parrocchiani

Pastore della comunità di Magione dalla fine degli anni Sessanta ora passa il testimone a don Engjell Pitaqi

Al centro don Stefano Orsini

Un grande abbraccio è quello che i fedeli di Magione ha voluto riservare a don Stefano Orsini, il parroco che per 54 anni è stato il loro riferimento spirituale, il loro pastore. Il sacerdote domenica ha celebrato la santa messa e salutato la comunità della zona, passando il testimone a don Engjell Pitaqi, già parroco di San Feliciano, Monte del lago e Torricella. In chiesa per ringraziare don Stefano anche il neo arcivescovo di Perugia, monsignor Ivan Maffeis, che per la prima volta ha visitato Magione, incontrando i fedeli della zona e pure il sindaco Giacomo Chiodini. A ripercorrere i 54 anni di sacerdozio lo stesso don Stefano che ha ricordato gli inizi da giovane cappellano a Magione nella comunità di Colpiccione per poi spostarsi a Montecolognola, Torricella e nelle altre parrocchie del territorio fino a quella di Magione. «In tante di queste comunità ho scoperto amici che sono stati per me un buon esempio di vita cristiana» ha detto don Stefano, aggiungendo che da ora in avanti «potrò sicuramente dedicare più tempo alla preghiera», anche se ha assicurato che non farà mancare la propria presenza laddove fosse necessario.

I commenti sono chiusi.