mercoledì 30 settembre - Aggiornato alle 05:10

Da Piscille a Terni, Anas seleziona 20 ponti e viadotti umbri da monitorare: l’elenco

Pubblicato bando da tre milioni di euro: sensori misureranno il comportamento strutturale delle opere

Uno dei viadotti del Perugia-Bettolle (foto ©Fabrizio Troccoli)

di Dan.Bo.

Da quelli sul Tevere al sottovia dello svincolo San Faustino, dal ponte sulla rampa dello svincolo di Selci Lama e non solo. Sono in tutto venti tra ponti e viadotti le strutture presenti lungo le strade dell’Umbria sulle quali Anas installerà un sistema di monitoraggio. L’Azienda ha infatti pubblicato in Gazzetta ufficiale quattro nuovi bandi (uno per il Nord Italia, uno per il Centro, uno per il Sud e uno per le Isole) da tre milioni di euro ciascuno per garantire «il monitoraggio strumentale – spiega Anas – di ponti e viadotti, con l’obiettivo di effettuare, tramite sensori, misurazioni in continuo delle caratteristiche dinamiche delle opere per individuare eventuali variazioni del comportamento strutturale». Il monitoraggio andrà a integrare le periodiche attività di controllo svolte dai tecnici dell’Azienda.

INTERATTIVO: LA MAPPA DI PONTI E VIADOTTI UMBRI

La strumentazione In particolare i quattro appalti riguardano la fornitura e l’installazione di sensori accelerometrici sulle strutture portanti dei ponti, individuati «sulla base dell’importanza dell’itinerario servito, delle caratteristiche geometrico-strutturali – continua Anas – nonché della posizione geografica e in relazione alla pericolosità sismica e idraulica del territorio». I dati acquisiti dai sensori saranno analizzati da un software sviluppato in collaborazione con alcune università italiane. «La tecnologia dei sensori – aggiunge Anas – unitamente alla consolidata attività di sorveglianza ispettiva, consentirà di migliorare ulteriormente il monitoraggio continuo dei ponti e dei viadotti, misurando gli standard di sicurezza delle opere e consentendo quindi ad Anas di programmare i necessari interventi di manutenzione».

ECCO LE STRADE PIÙ PERICOLOSE DELL’UMBRIA

L’elenco delle opere Delle venti strutture oggetto dell’installazione, cinque sono in provincia di Terni e sono, in particolare, il ponte ad arco su fosso del Cerratello, uno sul Tevere, il viadotto di Pian di Porto e il ponte Pizzichina. Quanto alla provincia di Perugia, quattro sono ponti lungo il Tevere, ai quali si aggiungono il ponte sulla rampa dello svincolo di Selci Lama, il viadotto Migliaiolo, il ponte sul torrente Regnano, un viadotto della vecchia statale 3bis, un ponte sul torrente Selci, il sottovia dello svincolo di San Faustino, un ponte sul fosso della Canalecchia, uno sulla provinciale 101 di Piosina e il viadotto Piscille lungo il raccordo autostradale Perugia-Bettolle.

Twitter @DanieleBovi

I commenti sono chiusi.